Roma, 16 settembre 2017 - Disastro Ferrari nel Gp di Singapore, quattordicesima tappa del Mondiale di Formula 1 2017. Vince Lewis Hamilton su Mercedes, dopo le difficoltà nelle qualifiche, davanti alla Red Bull di Daniel Ricciardo e al compagno di scuderia Valtteri Bottas. Fuori in partenza Sebastian Vettel - partito in pole position - e Kimi Raikkonen, coinvolti in un incidente con Max Verstappen che ha messo fuori causa tutti e 3 i piloti. Episodio che non riceve nessuna sanzione da parte dei giudici di gara. Il britannico della Mercedes, balzato subito in testa, ha condotto una gara di testa portando a casa il successo senza grossi patemi. Per lui è la sessantesima vittoria in carriera, settima in questa stagione. Fuori dal podio Carlos Sainz, quarto, e Sergio Perez. Poi Palmer, Vandoorne, Stroll, Grosjean e Ocon.

La 'frittata' al via costa caro alle Rosse e soprattutto a Sebastian Vettel che dice addio a punti preziosi nella corsa al titolo. In classifica Mondiale, dopo un Gran Premio che in teoria doveva essere favorevole alle Ferrari, Hamilton guida ora con 28 punti sul tedesco, 51 sul compagno di scuderia Bottas e addirittura 101 su Daniel Ricciardo. Solo quinto Kimi Raikkonen. "Oggi Dio mi ha benedetto e ho sfruttato al massimo l'incidente in partenza e che ha penalizzato le due Ferrari - ha detto Hamilton al termine della gara -. Mi sarebbe piaciuto anche combattere con Vettel, ma in realtà è andata meglio così". Questa gara mette probabilmente la parola fine in via definitiva sul mondiale costruttori, dove la Mercedes ha ora 102 punti sulla Ferrari. 

L'ordine di arrivo:

1. Lewis Hamilton Gbr/Mercedes 2:03:23.543;

2. Daniel Ricciardo Aus/Red Bull - TAG Heuer +00:04.507;

3. Valtteri Bottas Fin/Mercedes +00:08.800;

4. Carlos Sainz Jr Spa/Toro Rosso - Renault +00:22.822;

5. Sergio Perez Mex/Force India - Mercedes +00:25.359;

6. Jolyon Palmer Gbr/Renault +00:27.259;

7. Stoffel Vandoorne Bel/McLaren +00:30.388;

8. Lance Stroll Can/Williams-Mercedes +00:41.696;

9. Romain Grosjean Fra/Haas - Ferrari +00:43.282;

10. Esteban Ocon Fra/Force India - Mercedes +00:44.795;

11. Felipe Massa Bra/Williams-Mercedes +00:46.536;

12. Pascal Wehrlein Ger/Sauber - Ferrari +2 laps.

Ritirati: Kevin Magnussen Den/Haas - Ferrari, Nico Huelkenberg Ger/Renault, Marcus Ericsson Swe/Sauber - Ferrari, Daniil Kvyat Rus/Toro Rosso - Renault, Fernando Alonso Spa/McLaren, Sebastian Vettel Ger/Ferrari, Max Verstappen Ola/Red Bull - TAG Heuer, Kimi Raikkonen Fin/Ferrari.

Classifica piloti dopo il Gp di Singapore

1 – Hamilton 263

2 – Vettel 235

3 – Bottas 212

4- Ricciardo 162

5 - Raikkonen 138

Per quanto riguarda l'incidente in partenza, Vettel si limita a circoscrivere l'episodio a “brutte cose che capitano” così come il compagno di scuderia Raikkonen che però recrimina: “Abbiamo pagato un prezzo troppo salato”. E su Verstappen: "Se mi aveva visto? Chiedetelo a lui...".

Il pilota olandese, dal canto suo, va giù pesante. "Mi sono trovato in un sandwich Ferrari, perchè dovevo andare via solo io? Sono contento che siamo usciti in tre...". E su Vettel: "Non capisco Sebastien, che lotta per il campionato. Io puntavo solo a vincere il Gran Premio.... C'e' stato un errore da parte loro, non penso solo di Kimi". 

Nella notte delle streghe non ci sono colpevoli - di LEO TURRINI

MOMENTI CLOU

- Lewis Hamilton trionfa nel Gp di Singapore davanti a Daniel Ricciardo e Valtteri Bottas. 

- Due minuti al termine: Hamilton continua a spingere, nuovo giro record. 

- Sei minuti alla conclusione: Hamilton sempre in testa con un vantaggio rassicurante, poi Ricciardo e Bottas, con il finlandese che sta rimontando sulla Red Bull. Lotta tra Sainz e Perez per la quarta posizione. Ritiro per Hulkenberg che perde l'ennesima occasione per salire sul podio.

La gara non sarà portata a termine, ma terminerà allo scadere delle due ore. A venti minuti dalla bandiera a scacchi, rientrata la safety car, Hamilton ha 2 secondi su Ricciardo e 3  e mezzo su Bottas. Quarto Sainz, mentre Hulkenberg è sceso in decima posizione.

Giro 39 - Problemi per Hulkenberg che rientra ai box e perde posizioni (era quarto)

Giro 37 - Colpo di scena: testacoda di Ericsson che si ferma in mezzo alla pista: safety car e vantaggi annullati. Hamilton era comunque il più veloce sul tracciato e stava collezionando giri veloci. 

Giro 33 - Con le ultra soft Hamilton ha portato il suo vantaggio a 9"3 su Ricciardo che ha 17 secondi su Bottas. Seguono Hulkenberg Sainz e Perez.

VIDEO / La carambola in partenza

Giro 28 - La posizioni sembrano consolidarsi, con Hamilton che porta a oltre 7 secondi il suo vantaggio su Ricciardo che, a sua volta, ha 16 secondi margine su Bottas. La pista va via via asciugandosi, ma resta scivolosa. In tanti rientrano ai box, compresi Ricciardo e Bottas. Resta in pista Lewis Hamilton

Giro 17 - Hamilton al comando con 2 secondi e mezzo su Ricciardo, Bottas terzo a 4 secondi e sei decimi. Anche Alonso, coinvolto nell'incidente al via, è stato costretto al ritiro. 

Giro 8 - Hamilton guida con un buon margine su Daniel Ricciardo, terzo Hulkenberg. 

- Incidente in partenza. Urto tra Raikkonen e Verstappen: Kimi tocca il pilota della Red Bull e poi urta Vettel. Carambola tra Raikkonen e Verstappen, entrambi costretti al ritiro. Coinvolto anche Alonso. Safety car in pista, Vettel rientra ai box con il muso distrutto. Hamilton in testa alla gara

- Si parte sotto la pioggia a Singapore.

Formula 1 Gp Singapore 2017. Orari tv (Sky e Rai)

Rivivi il live della gara 

ARRIVABENE -  "Siamo molto dispiaciuti e delusi per i nostri tifosi, non è certo il risultato che ci aspettavamo - dice il team principal di Ferrari, Maurizio Arrivabene -. Promettiamo che non è finita, sarà più difficile, ma non è finita. Promettiamo di lottare fino all'ultima curva del campionato. È difficile, ma non è impossibile. Non è finita, è solo più difficile. Mi dispiace molto, molto, molto per i nostri tifosi, ma ci rifaremo". 

WAGSF1_21527559_193824