Singapore, 17 settembre 2017 - Muore il sogno Ferrari nella notte delle streghe. Pochi metri a Singapore e Sebastian Vettel diventa un turista per caso, rottamato al via come il compagno Raikkonen. Al volo, dovrei individuare il colpevole. In mezzo tra i due sventurati eroi Rossi c'era l'imberbe Verstappen. Non nuovo a partenze da kamikaze.

Eppure, stavolta non è semplice individuare un responsabile. Malinconicamente, le corse sono fatte, anche, di queste cose. Purtroppo, aggiungo. La Ferrari ha una mitica storia. Sopravviverà anche a questa disgrazia. Perché è una disgrazia, quanto accaduto a Singapore.  Nella notte delle streghe.