Roma, 15 luglio 2017 -  Lewis Hamilton si prende la pole position nel Gp di Silverstone 2017 di Formula 1. Per il pilota Mercedes è la sesta della stagione nonché la numero 67 in carriera, una in meno del record Michael Schumacher (68 pole). Alle qualifiche di oggi, Hamilton con il tempo di 1'26"600 ha preceduto il ferrarista Kimi Raikkonen. Terzo crono e seconda fila per il compagno di squadra Sebastian Vettel. Quarto Bottas che partitrà però in nona posizione per via della penalizzazione subita per aver sostituito il cambio. Si delinea così la  griglia di partenza: nessuna penalità per Hamilton, finito sott'inchiesta per aver ostacolato Romain Grosjean durante le qualifiche e sulla cui posizione in griglia pendeva il verdetto dei commissari di gara. A Silverstone, il Q1, si è disputato sotto la pioggia che dal mattino continuava a cadere. Tregua, ma asfalto ancora bagnato, nel Q2.

Rivivi qui la diretta del Gran Premio

Questa la griglia di partenza del Gran Premio di Gran Bretagna, decima prova del Mondiale di F.1, in programma su 52 giri del Silverstone Circuit per un totale di 306,198 chilometri: 
1. Lewis Hamilton (Gbr) Mercedes 1'26"600 alla media di 244,891 km/h 
2. Kimi Raikkonen (Fin) Ferrari 1'27"147
3. Sebastian Vettel (Ger) Ferrari 1'27"356 
4. Max Verstappen (Ned) Red Bull 1'28"130 
5. Nico Hulkenberg (Ger) Renault 1'28"856 
6. Sergio Perez (Mex) Force India Mercedes 1'28"902
7. Esteban Ocon (Fra) Force India Mercedes 1'29"074 
8. Stoffel Vandoorne (Bel) McLaren Honda 1'29"418 
9. Valtteri Bottas (Fin) Mercedes 1'27"376 (penalizzato di cinque posizioni per la sostituzione del cambio)
10. Romain Grosjean (Fra) Haas Ferrari 1'29"549
11. Jolyon Palmer (Gbr) Renault 1'30"193
12. Daniil Kvyat (Rus) Toro Rosso 1'30"355
13. Carlos Sainz Jr (Spa) Toro Rosso 1'31"368
14. Felipe Massa (Bra) Williams 1'31"482
15. Lance Stroll (Can) Williams 1'42"573
16. Kevin Magnussen (Dan) Haas 1'42"577
17. Pascal Wehrlein (Ger) Sauber 1'42"593
18. Marcus Ericsson (Sve) Sauber 1'42"633
19. Daniel Ricciardo (Aus) Red Bull 1'42"966
20. Fernando Alonso (Spa) McLaren 1'30"600 (retrocesso di 30 posizioni).

I PROTAGONISTI  - "Ho perso del tempo, ma non mi spiego il distacco da chi sta davanti, è troppo grande - dice un deluso Valtteri Bottas -. Lewis ha fatto funzionare meglio le gomme". Sebastian Vettel ammette: "Speravo in qualcosa di più nel Q3", ma parla comunque di "risultato positivo". Contento Kimi Raikkonen: "Non è andata male - dice il finlandese della Ferrari -. La mattina è stata complicata, ma le condizioni erano variabili ed è andata meglio. Nelle qualifiche siamo andati bene, ma non siamo stati abbastanza veloci per la pole". Soddisfatto Lewis Hamilton che non ha subito provvedimenti per il contatto con Grosjean. "Chiedo scusa a Romain, se sarà il caso lo farò anche privatamente", dice il leone britannico. "Non volevo ostacolarlo". La pole position non può che caricarlo. "Mi sento alla grandissima, con un pubblico così - spiega Hamilton -. Ho cercato di tenermi al meglio per l'ultimo giro e ce l'ho fatta, ma con questo sostegno dovevo farcela". 

Formula 1 Gp Silverstone 2017, orari tv (diretta Sky e differita Rai)

LE LIBERE - Prove libere all'insegna delle Mercedes, con un colpo di scena arrivato in mattinata: dopo Valtteri Bottas (il più veloce ieri nelle libere 1 e 2), anche Daniel Ricciardo su Red Bull è stato costretto a sostituire il cambio sulla sua monoposto. Da regolamento, è dunque arrivata la penalizzazione di cinque posizioni nella griglia di partenza del Gran Premio d'Inghilterra di domani. Gara che sembra favorevole alle Frecce d'argento, anche se la penalizzazione di Bottas potrebbe favorire le Ferrari e soprattutto Sebastian Vettel che, presumibilmente, a Silverstone dovrà limitare i danni in ottica classifica piloti. Il Mondiale di Formula 1 è al giro di boa e il tedesco guida con 20 punti di vantaggio su Lewis Hamilton, più veloce questa mattina nelle prove libere 3.

LE NORME - La Fia stabilisce che ogni vettura deve mantenere lo stesso cambio per almeno sei gare consecutive. Limiti non rispettati nè dalla Mercedes del finlandese nè tanto meno dalla Red Bull dell'australiano. Morale: la sanzione scatta automatica. E per Ricciardo è la seconda volta in stagione. 

Lo scudo di Vettel

 

image

La classifica piloti:

1. Sebastian Vettel (Ger) 171 punti

2. Lewis Hamilton (Gbr) 151

3. Valtteri Bottas (Fin) 136

4. Daniel Ricciardo (Aus) 107

5. Kimi Raikkonen (Fin) 83

6. Sergio Perez (Mex) 50

7. Max Verstappen (Ned) 45

8. Esteban Ocon (Fra) 39

9. Carlos Sainz (Esp) 29

10. Felipe Massa (Bra) 22

11. Romain Grosjean (Fra) 18

11. Nico Hulkenberg (Ger) 18

11. Lance Stroll (Can) 18

14. Kevin Magnussen (Den) 11

15. Pascal Wehrlein (Ger) 5

16. Daniil Kvyat (Rus) 4

17. Fernando Alonso (Esp) 2

WAGSF1_21527559_193824

La classifica costruttori

1. Mercedes 287

2. Ferrari 254

3. Red Bull - TAG Heuer 152

4. Force India - Mercedes 89

5. Williams-Mercedes 40

6. Toro Rosso - Renault 33

7. Haas - Ferrari 29

8. Renault 18

9. Sauber - Ferrari 5

10. McLaren 2

WARD_22029647_230551