Roma, 14 luglio 2017 - La Formula 1 fa tappa a Silverstone per il Gran Premio di Gran Bretagna 2017, decima tappa del Mondiale e giro di boa della stagione. Dopo la vittoria al Gp d'Austria del finlandese Vallteri Bottas, che ha preceduto il ferrarista Sebastian Vettel, vedremo se come lo scorso anno l'idolo di casa Lewis Hamilton, riuscirà a portare a casa la vittoria. La Ferrari intanto va a caccia del successo che manca da Monaco. In classifica è il tedesco a dominare con 171 punti, venti in più del rivale britannico. Ma la sfida Vettel-Hamilton è sempre infuocata, mentre Bottas cercherà di replicare il successo di Spielberg. Gli appassionati potranno seguire la sfida in diretta: libere, qualifiche e gara saranno trasmesse live su Sky Sport F1 hd (canale 207 del satellitare) e in differita su Rai Sport hd. Di seguito tutti gli orari tv

Gp Austria, il trionfo di Bottas

Venerdì 14 luglio - Si comincia venerdì con le libere 1, in diretta su Sky SportF1 hd alle 10 (ora italiana), differita alle 15.30 su Rai Sport + hd. Alle 14 tocca alle prove libere 2, da seguire in diretta su Sky SportF1 hd, differita alle 00.35 su Rai Sport + hd.

Sabato 15 luglio - E' il turno delle prove libere 3, in diretta su Sky Sport F1 hd alle 11, differita alle 18 su rai Sport +hd. Alle 14 sintonizzati sulle qualifiche: anche queste saranno trasmesse live su Sport F1 Hd, e alle 19:25 Pit Lane + differita su Rai 2.

Domenica 16 luglio - Infine il momento più atteso, la gara. Semaforo verde alle 14: diretta del Gran Premio su Sky Sport F1 hd e alle 21 Pole Position + differita su Rai 2.

WAGSF1_21527559_193824

La classifica piloti:

1. Sebastian Vettel (Ger) 171 punti

2. Lewis Hamilton (Gbr) 151

3. Valtteri Bottas (Fin) 136

4. Daniel Ricciardo (Aus) 107

5. Kimi Raikkonen (Fin) 83

6. Sergio Perez (Mex) 50

7. Max Verstappen (Ned) 45

8. Esteban Ocon (Fra) 39

9. Carlos Sainz (Esp) 29

10. Felipe Massa (Bra) 22

11. Romain Grosjean (Fra) 18

11. Nico Hulkenberg (Ger) 18

11. Lance Stroll (Can) 18

14. Kevin Magnussen (Den) 11

15. Pascal Wehrlein (Ger) 5

16. Daniil Kvyat (Rus) 4

17. Fernando Alonso (Esp) 2

WARD_22029647_230551

La classifica costruttori

1. Mercedes 287

2. Ferrari 254

3. Red Bull - TAG Heuer 152

4. Force India - Mercedes 89

5. Williams-Mercedes 40

6. Toro Rosso - Renault 33

7. Haas - Ferrari 29

8. Renault 18

9. Sauber - Ferrari 5

10. McLaren 2

Lo scudo di Vettel e 5 sensazioni su Silverstone - di LEO TURRINI

CIRCUITO E GOMME SUPERSOFT - Per il Gran Premio di Gran Bretagna sono stati nominati pneumatici P Zero White medium, P Zero Yellow soft e P Zero Red supersoft. Un cambiamento rispetto alla prima scelta, che prevedeva P Zero Orange hard, P Zero White medium e P Zero Yellow soft. La decisione è stata presa dopo aver analizzato le informazioni ottenute nelle precedenti gare e quindi la supersoft farà il suo debutto a Silverstone. Il circuito inglese esige molto dai pneumatici, per via dell'asfalto abrasivo e per la presenza di molte curve veloci, con conseguenti elevati carichi aerodinamici. Quella di Silverstone è la gara di casa per molti team: l'atmosfera è unica, grazie anche all'entusiasmo dei tifosi britannici. 

image

SILVERSTONE VUOLE LASCIARE IL CIRCUS - Ma mentre Hamilton e Vettel accendono la sfida Mondiale sul circuito del Northamptonshire, i proprietari della storica pista inglese pensano di uscire dal Mondiale. La causa, i costi eccessivi che oramai da tempo provocano perdite milionarie. Il British Racing Drivers Club, proprietario del circuito nato durante la seconda guerra mondiale come pista della Raf e poi trasformato in tempio della velocità, ha infatti attivato la clausola di uscita inserita nel contratto. "Le perdite sono troppe, abbiamo raggiunto il punto limite", ha detto il presidente John Grant. "Non possiamo più consentire che la nostra passione per lo sport prevalga sulla ragione: abbiamo sotenuto perdite per 2,8 milioni di sterline nel 2015 e 4,8 lo scorso anno. Quest'anno ci aspettiamo una perdita simile". Come per tutte le trattative del circus, i margini di un ripensamento stanno tutti nella ridiscussione del contratto e soprattutto della sua parte economica. "La nostra speranza è che un accordo possa ancora essere raggiunto, per poter garantire un futuro finanziariamente sostenibile". Dopo lo storico appuntamento del '50 - dove fu intitolato gp d'Europa - Silverstone ha condiviso con Brands Hatch e Aintree l'ospitalità del Gp di Gran Bretagna, prima di diventarne sede esclusiva nel 1987. Ma di fronte alla finanza, anche la tradizione britannica vacilla.