Roma, 6 dicembre 2017 - E' Napoli-Feyenoord l'ultimo appuntamento del primo turno di Champions League 2017-2018 che vede impegnata una squadra italiana. Dopo Roma e Juventus, che hanno archiviato ieri la pratica ottavi, tocca ai partenopei tentare di staccare il pass. Un'impresa non da poco, vista la classifica del gruppo F. Con i 6 punti che valgono solo la terza posizione, il Napoli è costretto a vincere a Rotterdam e sperare che il Manchester City, già qualificato, superi lo o Shakhtar Donetsk, secondo a 9 punti. "Se passiamo sarebbe storico", ammette il tecnico Sarri. 

Champions League, il tabellone: risultati e classifiche 

NAPOLI-FEYENOORD IN TV - Appuntamento al consueto orario serale (20, 45) con la diretta tv trasmessa in esclusiva su Premium Sport (il match non è visibile in chiaro). Il live streaming è disponibile solo per gli abbonati sulla piattaforma Premium Play. A questo link invece troverete il tempo reale di azioni e risultati con la classifica aggiornata. 

Sorteggi Champions ottavi, quando e dove vederli in tv

Probabili formazioni 

Feyenoord (4-3-3): Jones; Nieuwkoop, Van Beek, St. Juste, Haps; Amrabat, Toormstra, Vilhena; Berghuis, Jorgensen, Larsson. All.: Van Bronckhorst.

Napoli (4-3-3): Reina; Maggio, Albiol, Chiriches, Hysaj; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Zielinski. All.: Sarri.

Arbitro: Oliver (Ing)

IL PUNTO  - Concetto basilare nel calcio, nel suo crudo significato. Capita però, che vincere potrebbe non bastare, come nel caso del Napoli. Battere il Feyenoord a Rotterdam sarebbe già una piccola impresa, perchè il colpo esterno in Champions ha sempre il suo perchè, insufficiente però nella corsa testa a testa con lo Shakhtar. E se ci si mette anche Guardiola che parlando delle strisce positive del City la butta lì: «Prima o poi capiterà di perdere», allora si capisce quanto sia complicato per il Napoli passare il turno. Già perchè l’aiuto di Pep non solo è necessario, ma fondamentale: il Napoli deve vincere e sperare che lo Shakhtar finisca ko col City già qualificato. Il punto è che bisognerà provarci senza Insigne, simbolo di questa prima parte di stagione, e Ghoulam, infortunato e fresco di rinnovo di contratto fino al 2022. Sarri dovrebbe proporre Hysaj a sinistra con Maggio a destra. Zielinski e Ounas si giocano la maglia di Insigne. Nel frattempo, si registra l’irritazione di Furio Valcareggi, agente del giocatore più ignorato d’Italia, Giaccherini: «Doveva essere il vice Insigne, ma se non gioca neanche quando manca Insigne mi piacerebbe sapere di chi è il vice... Eppure lo considerano incedibile, un mistero».

Cuadrado 6,5

Questi i risultati finali degli incontri di ieri validi per l'ultima giornata della fase a gironi di Champions League. 

Barcellona-Sporting Lisbona 2-0
Bayern Monaco-Psg 3-1
Benfica-Basilea 0-2
Chelsea-Atletico Madrid 1-1 
Celtic-Anderlecht 0-1
Manchester United-Cska Mosca 2-1
Olympiacos-Juventus 0-2
Roma-Qarabag 1-0. 

Le classifiche finali dei primi quattro gironi

Gruppo A: 

Manchester United 15
Basilea 12 (qualificate agli ottavi)
Cska Mosca 9 (retrocessa in Europa League)
Benfica 0.  

Gruppo B: 

Psg 15
Bayern Monaco 15 (qualificate agli ottavi)
Celtic 3 (retrocessa in Europa League)
Anderlecht 3.  

Gruppo C: 

Roma 11
Chelsea 11 (qualificate agli ottavi)
Atletico Madrid 7 (retrocessa in Europa League)
Qarabag 2.  

Gruppo D: 

Barcellona 14
Juventus 11 (qualificate agli ottavi)
Sporting 7 (retrocessa in Europa League)
Olympiacos 1.