Milano, 25 luglio 2017 - Come in un film. E che film! Addirittura vari episodi di Star Trek. Svolta nell'universo sconfinato di uomini e alieni per Gucci che arriva con i suoi modelli e le sue modelle nello spazio intergalattico con la campagna pubblicitaria per la stagione Autunno-Inverno 2017, girata da Glen Luchford.

L’ambientazione retro-futurista delle immagini ideate dal direttore creativo Alessandro Michele, è ispirata dal genere fantascientifico degli anni '50 e '60, fra cui l’iconica serie televisiva Star Trek, con le sue dominatrici galattiche e i suoi mostri da mondi lontani, con le facce che spaventano e i corpi possenti. Sono loro lo sfondo per ambientare la collezione, piena di tenerezze contemporanee e di languiri che superano i generi disegnata da Alessandro Michele che è attratto dal passato, vedi la precollezione che ha sfilato alla Galleria Palatina di Firenze fra i capolavori del Rinascimento, ma sogna altri mondi che spaziano nella fantasia della fantascienza. Invasione Gucci giustificata alla grande dalle vendite del brand che stanno spopolando dall'inizio dell'anno in tutto il mondo. Col "patto" di business e creatività che lega il direttore creativo Michele al presidente e amministratore delegato di Gucci Marco Bizzarri che tra alcuni giorni riceverà la Legion d'Honeur dalla Repubblica Francese (Gucci è un marchio del Gruppo Kering della famiglia Pinault). 

image

Come anticipato su Instagram ad Aprile con una serie di video captati agli estremi confini del sistema solare, per questa stagione la collezione è stata proiettata in un universo parallelo, dove un cast eterogeneo di umanoidi, alieni, robot e umani si prepara per l’invasione Gucci proveniente da una galassia lontana lontana. Personaggi umani interagiscono con creature extraterrestri e dinosauri sul pianeta Terra, per poi venire teletrasportati in surreali paesaggi spaziali, o negli ambienti psichedelici di una nave spaziale, dando vita a composizioni selvagge e fantastiche.