La storia insegna che, quando si tratta di abiti e trucco, alcune mode nate per strada e poi hanno saputo imporsi in tutto il mondo. Apparentemente le cose non sono cambiate oggi, al di là del fatto che è più facile che si diffondano grazie ai social network. Germogliano comunque fra la gente, solo che le strade ora sono virtuali. Si spiega in questo modo un trend sempre più diffuso, stando a Instagram: quello delle lacrime di glitter.

ALL'INIZIO C'ERA BURBERRY
Gli esperti di moda affermano che le lacrime di glitter sono state tenute a battesimo nel 2016, durante la sfilata per la collezione autunno-inverno di Burberry (marchio di lusso britannico fondato nel 1856). In quell'occasione, però, questa nuova idea di trucco per gli occhi non ha sfondato.

IL BOOM SU INSTAGRAM
Le cose sono cambiate con l'ingresso in scena degli utenti e delle utenti di Instagram. Non si sa se hanno fatto proprio il suggerimento di Burberry, ma se così è stato allora l'hanno declinato sottolineando le lacrime e, in alcuni casi, persino disegnandole giù fino al collo. Non solo utilizzando il glitter: c'è chi ha aggiunto dettagli come le sopracciglia dipinte di conseguenza. Al momento, effettuando una ricerca in base all'hashtag #glittertears si trovano migliaia di immagini e persino qualche video tutorial.

FIN DOVE ARRIVA LA MODA?

Un aspetto ancora da chiarire è l'impatto di questo trend nella vita reale di tutti i giorni: spulciando un po' di foto #glittertears emerge che la stragrande maggioranza delle pose è stata scattata all'interno delle case degli utenti. Insomma, potremmo essere di fronte a una tendenza limitata al Web. Anche perché la tenuta di un trucco così complesso e ingombrante non è scontata, a contatto con sudore, sbalzi di temperatura o intemperie.