Matteo Berrettini (Ansa)
Matteo Berrettini (Ansa)

Roma, 19 settembre 2020 - Matteo Berrettini affronta Casper Ruud nei quarti di finale degli Internazionali BNL d'Italia. L'italiano comincia bene, conquista un break al primo game del match e si porta a casa in scioltezza il primo set per 6-4. Nel secondo però cala nettamente, mentre il norvegese ritrova la concetrazione giusta. Berrettini rimane un po' imbambolato dal ritmo di gioco imposto dall'avversario, che comanda gli scambi e fa innervosire l'azzurro. Ruud vince così il secondo set per 6-3 e allunga la partita. Al terzo ed ultimo set i due vanno al tie-break, Berrettini conquista due mini-break ma si fa recuperare e alla fine cede all'avversario. Ruud vola in semifinale dopo quasi tre ore di partita.

PRIMO SET - Ruud serve per primo e perde subito la battuta a causa di un doppio fallo. Berrettini tiene botta nel secondo gioco, cancellando una palla del contro-break all'avversario e portandosi sul 2-0. L'azzurro annulla con due aces un'altra palla valida per il contro-break sul 3-2 e tiene il servizio. Berrettini rimane lucido e porta a casa il set per 6 game a 4.

SECONDO SET - Berrettini non dà più continuità al suo gioco e, anzi, si fa imbrigliare dal gioco di Ruud, che piano piano prova ad addormentarlo. L'italiano perde il primo servizio della propria partita al secondo game e, in generale, fatica e commette qualche errore di troppo. Dopo un primo set senza aces, Ruud ne piazza tre e va agevolmente in vantaggio sul 5-2, annullando anche un tentativo di contro-break di Berrettini che si era portato sul 30-0 al settimo gioco. Il norvegese vince il set agevolmente per 6-3.

TERZO SET - Berrettini parte molto male in questo ultimo set. L'italiano subisce un break già al primo game, dopo aver tenuto a galla il gioco solo con il servizio e aver annullato tre palle break. Alla quarta Ruud conquista il game e si porta sullo 0-1. Berrettini, in netta difficoltà dal punto di vista mentale, fallisce nel secondo gioco una palla del contro-break con un errore grossolano di dritto. Ruud alla fine tiene la battuta e va sul 2-0. L'italiano reagisce durante il sesto game. Sotto 3-2, Berrettini conquista il break e rimette in carreggiata il match con un filotto di tre giochi vinti di fila. I due vanno 6-6 e si giocano tutto al tie-break.

Berrettini tiene il suo servizio e poi spara un gran dritto in allungo per il mini-break, ma Ruud risponde immediatamente e si riporta in parità sul 2-2. L'italiano resta lucido e si prende un altro mini-break, andando sul 4-2. Ruud rimane aggrappato al match conquistando il mini-break che equilibra il tie, grazie ad un errore di dritto del rivale. Il norvegese infila due servizi e, sul 6-5, ha la possibilità di chiudere l'incontro con Berrettini alla battuta. L'azzurro manda il suo dritto in rete e perde il match, dopo due ore e cinquantasette di gioco.