Vinales davanti a Marquez ad Assen (Ansa)
Vinales davanti a Marquez ad Assen (Ansa)

Hohenstein-Ernstthal, 3 luglio 2019 - A una settimana dall'ultimo appuntamento di Assen, la MotoGp torna in pista per il Gran Premio di Germania 2019 che vedrà il debutto della MotoE. La nona gara della stagione (delle 19 totali previste in calendario) si disputerà sul circuito del Sachsenring. Lo scorso gp in Olanda ha visto Maverick Vinales conquistare la sesta vittoria personale in classe regina davanti a Marc Marquez e a Fabio Quartararo (secondo podio consecutivo per il rookie francese). Il gradino più alto del podio ha ridato morale allo spagnolo della Yamaha, reduce da 2 zeri e soli 10 punti accumulati nelle ultime 3 gare. Altra delusione invece per Valentino Rossi che, nel weekend più brillante degli ultimi anni per la casa di Iwata (concluso con tre piloti nella top 5), è incorso in un'altra caduta portando a casa il terzo zero consecutivo su tre piste 'amiche' quali Mugello, Catalunya e Assen. La classifica mondiale vede Marc Marquez sempre più lanciato verso l'ottavo titolo grazie ai 160 punti sinora raccolti. A comandare il plotone degli inseguitori, il duo Ducati composto da Dovizioso (116 pt) e Petrucci (108) tallonati, a loro volta, da Alex Rins (101). Più lontano il terzetto Yamaha con Rossi (72) davanti a Quartararo (67) e Vinales (65), chiudono la top ten Miller (60), P. Espargaro (52) e Crutchlow (51). 

Orari MotoGp Germania 

Il programma del weekend si apre alle ore 8.55 di venerdì con le tre classi in pista per le prime sessioni di prove libere. Si replica poi al mattino di sabato, mentre alle ore 14.10 sarà tempo di qualifiche per la MotoGp (Moto3 alle 12.30, Moto2 alle 15, Moto E alle 16). Domenica alle 14 l'appuntamento con la gara della classe regina, preceduta alle 10 da quella di Moto E, alle 11 da quella di Moto3 e alle 12.20 da quella di Moto2. Ecco allora orari, dirette tv e differite nel dettaglio.

MotoGP, la classifica completa

Il calendario delle gare. Date e orari di tutti i Gran Premi

MotoGp Germania, orari tv

Programmazione su Sky Sport Motogp HD (canale 208)

Venerdì 5 luglio

Ore 8.55 - Prove libere 1 Moto3 - diretta Sky Sport MotoGP
Ore 9.50 - Prove libere 1 MotoGP - diretta Sky Sport MotoGP
Ore 10.50 - Prove libere 1 Moto2 - diretta Sky Sport MotoGP
Ore 13.05 - Prove libere 2 Moto3 - diretta Sky Sport MotoGP
Ore 14 - Prove libere 2 MotoGP - diretta Sky Sport MotoGP
Ore 15 - Prove libere 2 Moto2 - diretta Sky Sport MotoGP

Sabato 6 luglio

Ore 8.55 - Prove libere 3 Moto3 - diretta Sky Sport MotoGP
Ore 9.50 - Prove libere 3 MotoGP - diretta Sky Sport MotoGP
Ore 10.50 - Prove libere 3 Moto2 - diretta Sky Sport MotoGP
Ore 12.30 - Qualifiche Moto3 - diretta Sky Sport MotoGP
Ore 13.30 - Prove libere 4 MotoGP - diretta Sky Sport MotoGP
Ore 14.10 - Qualifiche MotoGP - diretta Sky Sport MotoGP
Ore 15 - Qualifiche Moto2 - diretta Sky Sport MotoGP
Ore 16 - Qualifiche Moto E - diretta Sky Sport MotoGP

Domenica 7 luglio

Ore 8.15 - Warm up Moto3, Moto2, MotoGP - diretta Sky Sport MotoGP
Ore 10 - Gara Moto E - diretta Sky Sport MotoGP
Ore 11 - Gara Moto3 - diretta Sky Sport MotoGP
Ore 12.20 - Gara Moto2 - diretta Sky Sport MotoGP
Ore 14 - Gara MotoGP - diretta Sky Sport MotoGP

MotoGp su Tv8

Sabato 6 luglio

16:30 - Sintesi qualifiche Moto3, Moto2 e MotoGP

Domenica 7 luglio

16:10 - Differita gara Moto3 (27 giri)

17:15 - Differita gara Moto2 (28 giri)

18:15 - Differita gara MotoGP (30 giri)

Moto E

Questo weekend debutterà la Moto E, classe elettrica del motomondiale che 'accompagnerà' la MotoGP in quattro appuntamenti europei per un totale di 6 gare. Dopo l'incendio divampato a Jerez (con la conseguente distruzione di tutte le moto), sono stati infatti annullati i GP di Spagna e Francia rimandando l'esordio al weekend del Gran Premio di Germania. Tra i piloti impegnati in questa nuova categoria, vecchie conoscenze del motomondiale quali Sete Gibernau, Alex De Angelis, Bradley Smith, Randy De Puniet, Niccolò Canepa e altri ancora per un totale di 18 piloti rappresentanti 12 team.

Il circuito del Sachsenring 

Lungo 3671 metri suddivisi in 13 curve, il circuito del Sachsenring (nell'attuale configurazione) è stato inaugurato nel 1996. Percorso dai piloti in senso antiorario, si tratta di uno dei tracciati più caratteristici dell'intero motomondiale, nonché del più breve in assoluto tra quelli presenti in calendario. Caratterizzato da numerosi saliscendi, tra cui il ripidissimo rettilineo da affrontare in discesa prima della Sachsenkurve, è composto da ben 10 curve a sinistra e sole 3 a destra e presenta un solo rettifilo di una certa importanza, quello del traguardo, lungo circa 800 metri. Dopo aver ospitato 12 edizioni del Gran Premio della Germania Est tra il 1961 e il 1972 (disputate sul vecchio circuito stradale da 8,6 km), è rientrato in calendario nel 1998 divenendo la casa del Gran Premio di Germania per 21 edizioni consecutive della manifestazione. Il pilota più vincente è Marc Marquez, vero dominatore del circuito con 9 successi consecutivi tra il 2010 e il 2018 di cui 6 in classe regina (2013-18). Lo spagnolo della Honda è, inoltre, l'unico pilota ad aver vinto almeno una gara in tutte le classi, oltre ad avervi fatto registrare 9 pole di fila. Un altro specialista del tracciato è Daniel Pedrosa, autore di 6 trionfi (4 in classe regina), il collaudatore KTM precede in questa classifica Valentino Rossi, vincitore per 5 volte (4 in MotoGP). Curiosamente, si tratta di uno dei pochi tracciati 'storici' in cui Jorge Lorenzo (che sarà sostituito in questa edizione da Stefan Bradl) non ha mai ottenuto un successo in carriera tra tutte le classi. Per quanto riguarda i team, il primato di trionfi (15) appartiene all'Honda, vincitrice della maggior parte dei gp qui disputati (e imbattuta dal 2010), seguono Yamaha (4), Ducati e Suzuki (1).