Julen Lopetegui e Andres Iniesta (Lapresse)

Krasnodar (Russia), 13 giugno 2018 - A un giorno dall'inizio del Mondiale 2018 la Spagna annuncia di aver esonerato il commissario tecnico Julen Lopetegui, già in aria di Real Madrid. "Abbiamo deciso di rinunciare a Julen Lopetegui". Lo ha annunciato il presidente della Federcalcio spagnola, Julien Rubiales, in conferenza stampa. Al suo posto sulla panchina Roja siederà Fernando Hierro, ex del Real Madrid, in cui giocò 14 anni.

Lopetegui lascia quindi il ritiro iberico a Krasnodar a soli 48 ore dall'esordio della Nazionale iberica al Mondiale di Russia contro il Portogallo. Sembra che la decisione sia una diretta conseguenza dell'annuncio a sorpresa dei Blancos, che ieri hanno ufficializzato l'ingaggio triennale del tecnico, sotto contratto con la Rfef fino al 2020, per la prossima stagione.

Il presidente della RFEF, Luis Rubiales, non può negare: "La situazione è molto difficile, molto complicata". E la tensione non manca: "Ringrazio Julen per tutto quello che ha fatto, è stato impeccabile durante le qualificazioni, ma ci troviamo obbligati a prendere questa decisione, bisogna mandare un messaggio a tutti quelli che lavorano per la Federazione, ci sono delle forme e dei comportamenti da seguire. Non ci sentiamo traditi, ma il problema nasce dal modo in cui sono state fatte le cose, con la Federazione che non è mai stata chiamata in causa e non possiamo far finta di nulla. Lopetegui è un professionista impeccabile, ma i modi sono importanti. Il Real cercava un allenatore e ha preso il migliore, tutto giusto, lecito, ma mentre Lopetegui è il selezionatore della Spagna non può fare queste cose, ci siamo sentiti 5 minuti prima dell'annuncio ufficiale e siamo stati obbligati a prendere questa decisione, poi io non entro nel merito dei comportamenti di questo o quell'altro club, ma solo dei nostri tesserati".

HIERRO SULLA PANCHINA - La federazione iberica (Rfef) ha quindi, a pochi minuti dall'annuncio, deciso di dare fiducia a Fernando Hierro. L'ex del Real Madrid, in cui giocò 14 anni, sarà il nuovo commissario tecnico della Spagna. Finora Hierro ricopriva l'incarico di direttore sportivo della stessa Rfef, mentre in precedenza, da allenatore, era stato il vice di Carlo Ancelotti sulla panchina dei Blancos, e inseguito aveva provato l'avventura alla guidato l'Oviedo.

L'ESONERO DI LOPETEGUI

Lopetegui era riuscito finora a gestire, visto il suo passato come portiere del Real e del Barça negli anni '90, le due anime opposte all'interno della nazionale, i giocatori Blancos e blaugrana. Ma l'annuncio del suo passaggio al Madrid, due settimane dopo l'addio a sorpresa deciso da Zinedine Zidane, rischia di rompere questo equilibrio. Venerdì la Spagna affronterà il Portogallo della stella dei Blancos Cristiano Ronaldo. Lopetegui va via con un bilancio invidiabile: 20 partite e nessuna sconfitta con la Roja.

Helga Lovekaty e Bruna Marquezine