Solo il mini lockdown di tre giorni deciso dalla premier neozelandese Jacinda Ardern ferma per ora Luna Rossa. Il contenimento causa Covid ha come primo risultato il rinvio a data da destinarsi delle regate della finale della Prada Cup tra l’equipaggio italiano e gli inglesi di Ineos Team. Con quattro vittorie molto sicure su Ineos Team Uk, Luna Rossa Prada Pirelli ha...

Solo il mini lockdown di tre giorni deciso dalla premier neozelandese Jacinda Ardern ferma per ora Luna Rossa. Il contenimento causa Covid ha come primo risultato il rinvio a data da destinarsi delle regate della finale della Prada Cup tra l’equipaggio italiano e gli inglesi di Ineos Team. Con quattro vittorie molto sicure su Ineos Team Uk, Luna Rossa Prada Pirelli ha concluso il primo weekend con grande autorità. La barca italiana resta imbattuta, dopo una giornata di condizioni variabili che ancora una volta hanno confermato la sua capacità di navigare in maniera molto efficace sfruttando ogni mutamento nel moto ondoso e nel vento, così da interpretare al meglio le diverse situazioni. Adesso, per Ineos la strada per diventare il Challenger diventa più ripida. Le prestazioni delle barche sembrano abbastanza vicine, almeno con il vento teso, e in queste condizioni la partenza diventa un momento decisivo per il risultato. Gli italiani hanno sempre navigato meglio e controllato gli inglesi senza troppi problemi.

In attesa di sapere quando si tornerà in acqua, il team italiano si gode le vittorie di giornata. "Siamo super felici - le parole del timoniere, Francesco Bruni - La prima regata di giornata è stata forse il vero primo match race che abbiamo visto finora, qualcosa che somiglia a quello che si fa con le barche lente. Il duello di virate su queste barche è qualcosa che non abbiamo mai visto finora. Abbiamo anche visto che inglesi non sono facili da battere; anche con la brutta partenza che hanno fatto, sono stati molto vicini e non si sono arresi. Siamo felici ma la concentrazione deve restare alta. Possiamo sentire il tifo degli italiani che ci spinge, ma dobbiamo pensare al nostro compito ed eseguirlo bene. La gente pensa che l’Italia sia solo calcio, ma la vela ha un grande seguito in questo momento. Grande Italia e forza Palermo!".