Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
2 apr 2022

L’Italia stoppa la Russia: ’Non si gioca’

2 apr 2022
Il ct dell’Italbasket, Romeo Sacchetti, con gli azzurri nella recente gara con l’Islanda
Il ct dell’Italbasket, Romeo Sacchetti, con gli azzurri nella recente gara con l’Islanda
Il ct dell’Italbasket, Romeo Sacchetti, con gli azzurri nella recente gara con l’Islanda
Il ct dell’Italbasket, Romeo Sacchetti, con gli azzurri nella recente gara con l’Islanda
Il ct dell’Italbasket, Romeo Sacchetti, con gli azzurri nella recente gara con l’Islanda
Il ct dell’Italbasket, Romeo Sacchetti, con gli azzurri nella recente gara con l’Islanda

L’Italbasket di Meo Sacchetti non giocherà con la Russia il primo luglio. Il match, tra azzurri e russi, è legato alla prima fase di qualificazione ai mondiali del 2023. L’annuncio è del numero uno della federazione, Giovanni Petrucci che ieri, nel corso di un consiglio federale, ha chiarito la posizione dell’Italia. In questa prima fase già la Nazionale olandese non aveva disputato i confronti previsti contro i russi.

Petrucci è critico nei confronti del Board centrale delle Fiba e, almeno in questa occasione, appare più vicino alle posizioni dell’Eurolega che, nei tornei internazionali che organizza (Eurolega ed EuroCup) ha già estromesso i club russi.

La posizione del presidente della federbasket è legata all’invasione dell’Ucraina da parte delle forze armate di Mosca.

"Il basket internazionale – spiega Petrucci – spicca per una presa di posizione che farà storia, ovvero quella di attendere il mese di maggio per adottare ulteriori provvedimenti contro la Russia. Sono veramente deluso e non pensavo si arrivasse a tanto. Non è bastato che la quasi totalità delle federazioni internazionali escludessero la Russia dalle competizioni e che il Tas confermasse le disposizioni prese in materia dalla federazione italiana giuoco calcio. Non è bastata nemmeno la raccomandazione del Cio, che evidentemente è stata scambiata per una paternale".

Va oltre, Petrucci. "C’è una guerra in atto, cosa altro deve accadere? In conseguenza alle decisioni degli altri Paesi europei e a ciò che ha dichiarato il presidente del Coni Malagò (che ieri ha poi dichiarato “siamo al 100% con Petrucci“, ndr), la Fip ha deciso, dopo aver informato il sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali, che la Nazionale non giocherà la quinta gara della prima fase di qualificazione al Mondiale 2023 contro la Russia".

a. gal.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?