Il gol di Dzeko (Ansa)
Il gol di Dzeko (Ansa)

Torino, 19 agosto 2018 - Torino, 19 agosto 2018 - Tre legni colpiti sembravano il presagio di un pomeriggio nero per la Roma, che invece proprio a ridosso del 90' pesca il jolly con il fantastico mancino al volo di Dzeko su suggerimento di Kluivert: per avere la meglio su un coriaceo Torino servono sia i volti nuovi che il collaudato bomber bosniaco, grazie al quale i capitolini rispondono alle vittorie di ieri di Juventus e Napoli.

Torino-Roma, rivivi la diretta

Risultati e classifica di Serie A

QUANTI LEGNI! - Di Francesco schiera solo due acquisti: Olsen tra i pali e Pastore a centrocampo, con il tridente formato da Dzeko assistito da El Shaarawy e Under. Discorso analogo per Mazzarri, che lancia dal 1' solo due volti nuovi, ovvero Izzo in difesa e Meité intermedio di destra: solo panchina per Zaza, mentre a far coppia con Belotti è l'ex Iago Falqué. I ritmi bassi sono rotti al 17' dalla botta di Pastore dall'altezza del dischetto: nell'occasione è provvidenziale Izzo in scivolata. Poco dopo Dzeko si traveste da assist man e serve Kolarov, il cui tiro centra il palo esterno. Al 20' il copione si ripete con il bosniaco sfortunato protagonista del secondo legno di giornata della Roma. Con i montanti della porta non va meglio al Torino, che al 39' con Rincon sfiora il vantaggio con l'interno destro. In pieno recupero è la Roma a tornare pericolosa prima con la smanacciata di Sirigu su una punizione di Kolarov e poi, sul prosieguo dell'azione, con il destro al volo di Florenzi sul quale è provvidenziale il corpo di Meité.

LA GEMMA DI DZEKO - All'alba della ripresa arriva subito l'insidioso mancino di Iago Falqué, mentre poco dopo è Baselli a far lavorare Olsen: il portiere svedese perde il contatto con la sfera, che finisce per sfiorare la traversa. E' il preludio al vantaggio del Torino, che arriva infatti al 48' grazie a Iago Falqué, ma il VAR annulla per fuorigioco di Aina. Passata la paura, la Roma si riaffaccia in avanti al 65' con il diagonale di Under, sul quale servono i piedi di Sirigu: al 71' il portiere granata è bravo sul colpo di testa di Dzeko. Poco dopo è Baselli a essere provvidenziale sulla botta di Pastore, mentre sul ribaltamento di fronte Olsen respinge a fatica la bomba di Meité. All'80' arriva il quarto legno del match: la punizione di Kolarov innesca l'incornata di Dzeko, respinta dal montante. La giornata nera del bosniaco termina all'89', quando una fantastica volée su cross di Kluivert - il cui ingresso ha cambiato volto alla Roma - sblocca il risultato e regala ai suoi un successo tanto importante quanto meritato.

Il tabellino e le pagelle

TORINO (3-5-2): Sirigu 6; Izzo 6.5 (34'st Bremer sv), Nkoulou 6, Moretti 6; De Silvestri 5.5 (26'pt Ola Aina 6), Baselli 6.5, Rincon 6.5 (41'st Soriano sv), Meite' 6, Berenguer 6; Iago Falque 7, Belotti 6.5 In panchina: Ichazo, Rosati, Lukic, Ljajic, Damascan, Parigini, Djidji, Zaza, Ferigra. Allenatore: Mazzarri 6.

ROMA (4-3-3): Olsen 6; Florenzi 6, Manolas 6, Fazio 5.5, Kolarov 6.5; Strootman 5.5, De Rossi 6, Pastore 5 (31'st Schick sv); Under 6 (25'st Kluivert 7), Dzeko 8, El Shaarawy 5 (15'st Cristante 6) In panchina: Fuzato, Mirante, Karsdorp, Lorenzo Pellegrini, Juan Jesus, Zaniolo, Schick, Marcano, Santon, Coric. Allenatore: Di Francesco 6.5 

ARBITRO: Di Bello di Brindisi 6 

RETI: 44'st Dzeko NOTE: pomeriggio caldo e soleggiato, terreno in discrete condizioni. In tribuna il ct della Nazionale, Roberto Mancini. Allontanato al 36'st il tecnico del Torino Mazzarri per proteste. Ammoniti: Fazio, Iago Falque, Florenzi, Dzeko. Angoli: 6-5 per la Roma. Recupero: 3'; 6'.