18 mar 2022

Playoff Mondiali, nuovo "no" alla Russia da parte del Tas

Il 24 marzo la Nazionale guidata dal ct Valerij Karpin non potrà scendere in campo con la Polonia per giocarsi le proprie chances di qualificazione alla competizione iridata 

francesco bocchini
Sport
Il russo Golovin in azione contro Cipro
Il russo Golovin in azione contro Cipro

Milano, 18 marzo 2022 - Il sogno Mondiale per la Russia si sta trasformando sempre più in utopia. Ormai mancano appena sei giorni alla sfida del playoff, in programma a Mosca, con la Polonia, e le notizie per la Nazionale guidata dal commissario tecnico Valerij Karpin si confermano pessime. Già, perché il Tas di Losanna (tribunale arbitrale dello sport) ha rigettato la richiesta avanzata dalla Federazione russa relativa alla sospensione del provvedimento di esclusione varato sia da Fifa che da Uefa, in attesa della pronuncia decisiva che avrà tempi più lunghi. In questo modo, la squadra non potrà scendere in campo il 24 marzo e verrà automaticamente esclusa dalla corsa al Mondiale. 

Il comunicato

 

"Il Presidente della Divisione Arbitrale d'Appello della Corte Arbitrale dello Sport (Cas) ha respinto la richiesta presentata dalla Federcalcio russa (Fur) di sospendere, per la durata del procedimento del Tas, l'esecuzione della decisione del Consiglio Fifa di sospendere tutte le squadre e i club russi dalla partecipazione alle sue competizioni fino a nuovo avviso (la decisione impugnata). Di conseguenza, la decisione impugnata rimane in vigore - si legge nella nota diffusa - e tutte le squadre e i club russi continuano a essere sospesi dalla partecipazione alle competizioni Fifa. Proseguono i procedimenti arbitrali del Tas. È in corso la costituzione di un collegio arbitrale e le parti si stanno scambiando memorie scritte. Nessuna udienza è stata ancora fissata". 

Leggi anche: Inter-Fiorentina, probabili formazioni e dove vederla

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?