L'esultanza di Abraham dopo il gol in nazionale
L'esultanza di Abraham dopo il gol in nazionale

Roma, 12 ottobre 2021- Continua il momento d'oro di Tammy Abraham. L'attaccante della Roma è stato convocato dall'Inghilterra dopo oltre un anno e mezzo di assenza, complici le buone prestazioni viste con la maglia giallorossa. Gareth Southgate ha deciso di dargli fiducia mandandolo in campo in queste sfide di qualificazioni, ottenendo un risultato che fa ben sperare nella sua maturazione.

In gol contro Andorra

Il ritorno nei Tre Leoni è stato subito una gioia per Abraham, marcatore nel 5-0 rifilato ad Andorra. Il risultato blinda quasi il primo posto nel girone per l'Inghilterra che vuole continuare il percorso culminato con la finale conquistata all'ultimo Europeo. Questa volta Southgate ha deciso di premiare l'ottimo lavoro dei suoi giovani, tra i quali anche l'attaccante giallorosso che era stato escluso dalle ultime convocazioni. Il gol fa sognare Abraham che, grazie all'aiuto di Mourinho, può puntare a vestire una maglia da titolare nel prossimo Mondiale.

Il legame con Sancho

 

 

Il ritorno al gol con la nazionale è stata un'immensa emozione per Abraham, abituato ormai a segnare solo con i club. Alla fine della partita ai media inglesi ha raccontato le sue sensazioni, parlando anche dell'amico Jadon Sancho che gli ha servito un assist perfetto: "Ho sfruttato le mie gambe lunghe ed ero sicuro che avrei trovato l’impatto col pallone. Segnare il tuo club è una sensazione fantastica, ma segnare per il tuo Paese è un altro tipo di sensazione, specie perché sono cresciuto guardando le grandi giocate dell’Inghilterra e ci avrei messo la firma per farle anche io, un giorno, ai massimi livelli. Alla fine è importante aiutare la squadra, il gol è sempre una bella sensazione per noi, soprattutto per il duro lavoro che ci ha portati ai massimi livelli. Veniamo tutti e due da South London e per ogni attaccante giocare con uno come Sancho è un sogno".

Leggi anche - Milan, Giroud: "Orgoglioso di questo club, non vedo l'ora di giocare con Ibra"