L'Italia si prepara alla sfida contro la Finlandia
L'Italia si prepara alla sfida contro la Finlandia

Roma, 21 marzo 2019 - Ultimi preparativi e poi comincerà ufficialmente il cammino nelle qualificazioni a Euro 2020: l'Italia riparte da Roberto Mancini e dal suo lavoro di restaurazione per costruire una Nazionale in rado di qualificarsi alla manifestazione continentale in cui avrebbe alcune delle partite del girone nella città di Roma.

Si parte da Italia-Finlandia, primo incontro del blocco primaverile che vedrà gli azzurri giocare entrambe le gare in casa: prima a Udine, poi a Parma per sfidare il Liechtenstein. La partita con la Finlandia della Dacia Arena si giocherà sabato sera alle 20.45 con diretta televisiva su Rai Uno e Rai Uno HD.

Ancora qualche dubbio di formazione per Roberto Mancini: il CT ha due ballottaggi di natura diversa, uno prettamente tecnico e l'altro fisico. Quello tecnico riguarda il ruolo di terzino destro: tra Florenzi e Spinazzola la scelta è complicata vista la condizione non ottimale del romanista e il cambio di fascia obbligato dello juventino che il meglio nella sua carriera l'ha dato a sinistra. Spinazzola al momento è favorito ma non è da escludere una possibile staffetta. 

L'altro enigma rimane quello dell'esterno d'attacco: Chiesa è rimasto in ritiro e si sta tentando di recuperarlo già per questa partita, con la speranza di averlo quasi al 100% in vista dell'impegno con il Liechtenstein. In caso di assenza, al momento molto probabile, con la Finlandia potrebbe giocare Politano che però deve battere ancora la concorrenza di El Shaarawy. In attacco Quagliarella è favorito su Immobile.

Per il momento sono loro i centravanti, con Kean, Pavoletti e Lasagna che potrebbero avere le loro chance a partita in corso. Balotelli non è stato convocato ma Mancini non ha escluso un suo ritorno in vista di giugno:  “Credo che non sia nelle condizioni ottimali. A livello fisico è migliorato e ha una buona media realizzativa, da lui ci aspettiamo molto. Adesso è nella fase della massima maturazione. Forse poteva fare qualcosa in più, ma sta comunque facendo una buona carriera”.

Queste le probabili formazioni di Italia e Finlandia.

Italia (4-3-3): Donnarumma; Spinazzola, Bonucci, Chiellini, Biraghi; Barella, Jorginho, Verratti; Bernardeschi, Quagliarella, Politano. All. Mancini

Finlandia (4-4-2): Hradecky; Raitala, Toivio, Arajuuri, Uronen; Lod, Kamara, Sparv, Soiri; Pukki, Tuominen. All. Kanerva

Sarà fondamentale cominciare con una vittoria in un girone decisamente abbordabile per gli azzurri che però non potranno permettersi di sottovalutare alcun avversario: passeranno due squadre in questo girone e accumulare il maggior numero di punti possibile in questa fase di calendario in cui ci sono più incontri interni che in trasferta è sicuramente il modo migliore per arrivare alle trasferte più complicate con maggiore tranquillità.