Koulibaly  segna alla Juve (Ansa)
Koulibaly segna alla Juve (Ansa)

Napoli, 11 settembre 2021 - Il Napoli vola, la Juventus affonda. I partenopei fanno tre su tre in campionato, battono in rimonta per 2-1 la Vecchia Signora e la spediscono a -8 dalla vetta. Se non è crisi per i piemontesi, quantomeno è una situazione davvero preoccupante. Specie perché, proprio come successo a Udine, i bianconeri regalano gol agli avversari. Dopo il vantaggio illusorio di Morata, arrivato per gentile concessione di Manolas, nella ripresa i padroni di casa prima pareggiano con Politano, favorito dalla presa difettosa di Szczesny, poi centrano il sorpasso con Koulibaly, che approfitta di un quasi autogol di Kean. Festa grande al Maradona: sognare lo Scudetto per la squadra di Spalletti è tutt'altro che vietato, mentre quella di Allegri si ritrova con un punto dopo tre gare. 

Napoli-Juventus 2-1, rivivi il live

Cristiano Ronaldo torna e incanta l'Old Trafford: doppietta

Vantaggio Morata

La formazione del Napoli è esattamente quella pronosticata alla vigilia, con Anguissa in mezzo al campo e il ritorno di Osimhen in avanti. Per la Juventus invece niente passaggio al 3-5-2, visto che de Ligt siede in panchina. De Sciglio e Pellegrini sono i terzini, Kulusevski-Morata il tandem offensivo. Bastano 20 secondi agli azzurri per rendersi pericolosi con Politano, il cui colpo di testa termina alto di poco. Aggressivo l'avvio dei ragazzi di Spalletti, che fanno incetta di calci d'angolo. La Juve si rintana nella propria metà campo, ma dopo aver resistito agli attacchi partenopei mordono: al 10' Morata scippa palla a Manolas, entra nell'area avversaria e trafigge Ospina. 

Calendario Serie A Classifica Serie A

Resistenza bianconera

Il vantaggio bianconero non cambia il copione del match. Anzi, accentua ancor di più l'atteggiamento contenitivo della Vecchia Signora, che si difende dietro la linea della palla aspettando la ripartenza buona. Il Napoli fa fatica a sfondare il muro eretto dalla truppa di Allegri, anche perché sulle fasce né Insigne né Politano trovano spazio. I palloni buoni per Osimhen sono pochissimi e di fatto Szczesny non corre veri e propri pericoli. Anzi, sul finale di frazione è Ospina a salvare i suoi in uscita su Kulusevski, che al 43' per poco non approfitta di un retropassaggio sbagliato di Insigne per timbrare il 2-0. 

Politano la pareggia

I locali ripartono da dove avevano lasciato al 45'. Si alza l'intensità e il ritmo degli azzurri, che al 56' trovano meritatamente il pareggio. Pareggio che tuttavia nasce da un intervento tutt'altro che perfetto (per usare un eufemismo) di Szczesny: il polacco non trattiene una conclusione non irresistibile di Insigne e sulla ribattuta il più lesto è Politano, che gonfia la rete. La risposta della Juve sta nel tiro, out di un soffio, di McKennie. Ma è un fuoco di paglia, perché a fare la partita è ancora il Napoli, che al 62' mette paura a Szczesny con Mario Rui. Ancor più insidiosa la botta di Fabian Ruiz al 75', che dopo l'uscita con i pugni del portiere avversario cerca - senza fortuna - il golazo da fuori area. 

Koulibaly stende la Signora

Per provare a spezzare l'egemonia napoletana, Allegri si gioca la carta Kean. Ma l'attaccante fa la differenza in senso negativo: all'86', su un angolo per i partenopei, il classe 2000 quasi fa autorete, Szczesny salva, ma per Koulibaly è un gioco da ragazzi segnare il 2-1. La Juve è in ginocchio e a nulla serve l'ultimo disperato assalto. 

Tabellino

Napoli (4-2-3-1): Ospina, Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui, (45' st Malcuit), Ruiz, Anguissa, Politano (26' st Lozano), Elmas, Insigne (28' st Zielinski), Osimhen (44' st Petagna). (12 Marfella, 16 Idasiak, 2 Malcuit, 59 Zanoli, 5 Juan Jesus, 13 Rrahmani). All.: Spalletti. 

Juventus (4-4-2): Szczesny, De Sciglio, Bonucci, Chiellini, Pellegrini (12' st De Ligt), Bernardeschi, McKennie (27' st Ramsey), Locatelli, Rabiot, Morata (37' st Kean), Kulusevski. (36 Perin, 23 Pinsoglio, 45 De Winter, 47 Miretti, 24 Rugani, 46 Malvano). All.: Allegri. 

Arbitro: Irrati di Pistoia. 

Reti: nel pt 10' Morata; nel st 11' Politano, 39' Koulibaly . Angoli: 13 a 1 per il Napoli. Recupero: 1' e 5'. Ammoniti: Elmas, Locatelli e Lozano per gioco falloso. 

Leggi anche: Doppietta di Ronaldo al debutto bis con lo United