Napoli-Frosinone, l'esultanza degli azzurri
Napoli-Frosinone, l'esultanza degli azzurri

Napoli, 8 dicembre 2018 - La Juventus chiama, il Napoli risponde regalandosi una bella Immacolata grazie al 4-0 che ha steso il Frosinone: ad aprire le marcature è stato Zielinski, che rompe un incantesimo che durava da agosto, a chiuderle la doppietta di Milik preceduta dalla gemma di Ounas. Azzurri adesso di nuovo a -8 dalla vetta della classifica e soprattutto a +6 sull'Inter: un buon viatico per ristabilire le gerarchie nei piani alti della graduatoria.

Napoli-Frosinone 4-0, rivivi la diretta

Serie A, risultati e classifica aggiornata

ESTERNI IN GOL - Giornata di debutti e ritorni al San Paolo: Ancelotti concede la chance del debutto assoluto a Meret tra i pali, sceglie Luperto per far coppia al centro della difesa insieme a Koulibaly e soprattutto può contare di nuovo su Ghoulam a sinistra dopo oltre un anno di inattività. In attacco spazio a Insigne e Milik, mentre sugli esterni ci vanno Ounas e Zielinski. E' proprio quest'ultimo a sbloccare il match al 7' sugli sviluppi di un corner, ritrovando un gol che gli mancava da fine agosto: bravo nell'occasione Insigne ad armare il mancino del polacco nell'angolino. Risolta la pratica più difficile, al Napoli non resta che addormentare i giochi fino al 40', quando il bottino lievita: merito dell'altro esterno di giornata, Ounas, che dai 30 metri lascia partire un siluro di sinistro che, complice una deviazione di Ariaudo, non lascia scampo a Sportiello. A ridosso del duplice fischio Milik, dopo uno scambio di testa con Zielinski, sfiora il tris, ma stavolta la deviazione di Capuano salva i suoi.

SUPER MILIK - La caccia alla terza rete continua nella ripresa: a provarci sono Insigne con un destro velenoso, poi Ghoulam che, lanciato da Ounas, si fa ipnotizzare dal portiere ospite e spara alle stelle e infine Milik, il cui mancino è ancora preda dell'estremo difensore ciociaro. Al 64' servono i piedi di Sportiello per neutralizzare il diagonale di Insigne: il numero 57 del Frosinone sarà bravo anche poco dopo sul mancino di Ounas, ma nulla potrà sull'incornata di Milik da corner di Ghoulam al 69'. Nel finale Ancelotti ha anche il tempo per far debuttare un altro azzurro: si tratta di Younes, che rileva Ounas e fa in tempo a dare il via all'azione che porta al poker, siglato dalla zampata di Milik dopo un bel suggerimento di Ghoulam (al secondo assist di giornata). All'88' il polacco si divora la tripletta calciando alto un'altra bell'imbeccata di Younes: insomma, le alternative per Ancelotti aumentano, per la gioia del suo turnover che si dimostra sempre più all'altezza della situazione.

Tabellino

Napoli (4-4-2): Meret; Hysaj, Koulibaly, Luperto, Ghoulam; Ounas (27' st Younes), Allan, Hamsik (35' st Diawara), Zielinski; Insigne (30' st Rog), Milik. In panchina: Ospina, Karnezis, Mario Rui, Maksimovic, Malcuit, Fabian Ruiz, Callejon, Mertens. Allenatore: Ancelotti. 

Frosinone (3-4-2-1): Sportiello; Goldaniga, Ariaudo, Capuano; Zampano (26' st Ghiglione), Chibsah, Maiello (31' st Soddimo), Beghetto; Cassata, Campbell; Pinamonti (15' st Ciano). In panchina: Bardi, Salamon, Brighenti, Molinaro, Vloet, Crisetig, Sammarco, Ciofani, Perica. Allenatore: Longo. 

Arbitro: Manganiello di Pinerolo 

Reti: 7' pt Zielinski, 40' pt Ounas; 23' st Milik, 40' st Milik

Note: Ammoniti: Zielinski, Cassata, Campbell. Angoli: 9-3 per il Napoli. Recupero: 1'; 3'.