Mourinho saluta i tifosi a Trigoria (Ansa)
Mourinho saluta i tifosi a Trigoria (Ansa)

Roma, 2 luglio 2021- Il Mourinho Day è appena cominciato: l'allenatore portoghese è atterrato all'aeroporto di Ciampino attorno alle 14.45 con un volo diretto da Lisbona e pilotato da Dan Friedkin in persona. A accoglierlo c'erano migliaia di tifosi, presenti fin dalla mattina nonostante il caldo torrido della capitale. Cori, striscioni divertenti e un clima di grande festa per lo Special One che ha indossato anche una sciarpa della Roma per salutare il suo nuovo pubblico. A Instragram ha affidato le prime parole: "Grazie mille. Daje Roma"

Mou in Italia 11 anni dopo

José Mourinho: nel 2010 quando allenava l'Inter e ora nel 2021 neo tecnico della Roma

Lo Special One è dunque tornato in Italia 11 anni dopo il suo addio avvenuto nel 2010 con la vittoria della Champions League con l'Inter. Da Milano Mopurinho andò a Madfrid ad allenare il Real.

L'arrivo a Ciampino

L'allenatore non poteva chiedere un'accoglienza migliore: fin da questa mattina i tifosi hanno invaso l'aeroporto, pronti ad accogliere Mourinho per fargli sentire tutto il calore della piazza di Roma. Verso le Ciampino si è riempito di tifosi, alcuni pronti a sventolare striscioni o a esibire maglie celebrative stampate proprio per l'occasione. Qualcuno poi si è già tatuato le iniziali del portoghese, diventato già grande idolo delle tifoseria giallorossa. A pochi minuti dal suo atterraggio i sostenitori erano già più di 2000 e hanno riempito l'aeroporto con cori e canzoni, ricreando il clima dell'Olimpico per dare il benvenuto al loro nuovo allenatore. E Mourinho ha risposto con lo stesso entusiasmo: scendendo dalla scaletta dell'aereo ha indossato una sciarpa giallorossa, dando così ufficialmente il via alla sua avventura sulla panchina della Roma.

Un saluto prima della quarantena

A portarlo nella capitale con un volo privato ci ha portato lo stesso Dan Friedkin che ha guidato personalmente l'aereo partito da Lisbona questa mattina. Il saluto ai tifosi però è stato breve: Mourinho ha sventolato la sia sciarpa dal finestrino della macchina diretta a Trigoria, dove lo aspettano altrettanti tifosi accalcati lì da ore nonostante il sole cocente. Per l'allenatore adesso comincerà l'isolamento che durerà cinque giorni, dopo il quale potrà finalmente conoscere i suoi nuovi giocatori e cominciare a lavorare in vista della prossima stagione. Dopo la breve quarantena poi la società organizzerà la sua presentazione alla stampa con un grande evento.

A Trigoria inchino ai tifosi

Arrivato a Trigoria, Mourinho si è affacciato dalle terrazze del centro sportivo "Fulvio Bernardini" per ricevere un altro abbraccio dai tifosi giallorossi. Lo Special One, dopo essersi affacciato, si è inchinato due volte, si è battuto un pugno sul cuore con la sciarpetta della Roma nelle mani, ed è rientrato nel centro sportivo.

Leggi anche - La Lega Serie A dice no al calcio spezzatino