Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
26 giu 2022
giusy anna maria d'alessio
Sport
26 giu 2022

Mercato Napoli, schiarita con Koulibaly: patto tra De Laurentiis e Ramadani

Il difensore, a meno di offerte irrinunciabili, viaggia verso la permanenza in azzurro: da valutare se con rinnovo o senza

26 giu 2022
giusy anna maria d'alessio
Sport
Kalidou Koulibaly (Ansa)
Kalidou Koulibaly con Faouzi Ghoulam(Ansa)
Kalidou Koulibaly (Ansa)
Kalidou Koulibaly con Faouzi Ghoulam(Ansa)

Napoli, 26 giugno 2022 - In attesa della fatidica deadline del 30 giugno il Napoli cerca di mettere ordine per quanto riguarda gli altri fronti roventi e dopo l a schiarita sul futuro di Victor Osimhen arriva un sospiro di sollievo anche per Kalidou Koulibaly , oggi più vicino che mai alla permanenza e, di conseguenza, alla fascia di capitano.

Mercato Napoli, Politano e Mertens bloccano Deulofeu

Un risparmio di 17 milioni

Il nodo da sciogliere era e tuttora è il rinnovo dell'attuale contratto, in scadenza nel 2023 : sulla voglia reciproca di proseguire insieme i dubbi sono pochi, mentre sulla consistenza dell'offerta economica l'armonia tra le parti si incrina inesorabilmente. La quadratura del cerchio non è stata ancora trovata, ma lo spiraglio in corso lascia ben sperare. Tutto parte come sempre dal vero e unico deus ex machina del Napoli : Aurelio De Laurentiis e il suo input principale di risanare le finanze del club. Cessioni di lusso finora non ne sono state messe a referto, ma dall'imminente scadenza fisiologica dei contratti di diversi giocatori (su tutti Lorenzo Insigne , Faouzi Ghoulam e Kévin Malcuit ) arriverà un risparmio di 17 milioni : un bel tesoretto da reinvestire su un nuovo acquisto o, perché no, sulla permanenza di chi già veste l'azzurro. Certo, da qui a pensare al rinnovo ce ne passa: specialmente perché di mezzo c'è anche un procuratore tosto e coriaceo come Fali Ramadani col quale non è notoriamente molto semplice trattare. Nemmeno De Laurentiis è da meno sotto questo aspetto, eppure tra i due si sta creando una sorta di tacito accordo atto a stabilire il futuro a breve termine di Koulibaly : le opzioni sul tavolo sono tre .

Le tre alternative

Rinnovo con stipendio ridotto ma non nella misura paventata fino a poco tempo fa, permanenza fino alla scadenza fisiologica del contratto o cessione a fronte di un'offerta irrinunciabile da quantificare in un range compreso tra 35 e 40 milioni . Con un asterisco bello grosso: il no secco all'acerrima rivale Juventus , che dal canto suo finora non si è spinta oltre qualche semplice sondaggio informale . Insomma, i tifosi azzurri possono cominciare a tirare un sospiro di sollievo: non solo non si consumerà un altro 'tradimento' in stile Gonzalo Higuain , ma probabilmente neanche la cessione dell'erede designato di capitan Insigne , che intanto si sta godendo il primo bagno di folla a Toronto . Poi certo, quando di mezzo ci sono personalità forti com e De Laurentiis , Ramadani e lo stesso Koulibaly , uno che notoriamente non le manda a dire, la sorpresa è spesso dietro l'angolo: in un senso o nell'altro.

Leggi anche - Mercato Roma, spunta la suggestione Cristiano Ronaldo

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?