Giovedì 20 Giugno 2024
GIUSY ANNA MARIA D'ALESSIO
Calcio

Mercato Napoli: i nomi sul taccuino di Giuntoli

Il centrocampo azzurro nel mirino del restyling del ds: piacciono in particolare Samardzic e Ounahi

Azzedine Ounahi ai Mondiali 2022 (Ansa)

Azzedine Ounahi ai Mondiali 2022 (Ansa)

Napoli, 24 dicembre 2022 - Ci sono club che vanno a caccia di giocatori già pronti e poi c'è il Napoli, che da sempre concentra le proprie ricerche su profili semisconosciuti da valorizzare in seguito in casa: una ricetta che mai come in questa prima parte di campionato ha dato i suoi frutti.

I precedenti

A dirla tutta qualche stagione fa anche la società partenopea era caduta in quella che spesso si rivela quasi una trappola: specialmente se all'aumento degli investimenti non corrisponde la resa sul rettangolo verde. Restando alla stretta attualità, inutile dire che dietro a molti malanni del calcio italiano si cela proprio questa pratica che finisce per depauperare presto le casse: con i 'rimedi' per sanare i bilanci sotto gli occhi di tutti. C'è stata una fase in cui anche Aurelio De Laurentiis si era fatto prendere la mano, per così dire: dall'ingaggio in panchina di Carlo Ancelotti agli acquisti sul campo - tramite investimenti monstre - dei vari Victor Osimhen, Hirving Lozano, Gonzalo Higuain, Kostas Manolas e Arkadiusz Milik, giusto per citare i primi dell'elenco. Qualcuno ha rispettato le aspettative, qualcun altro si è mantenuto leggermente sotto gli standard e altri ancora hanno deluso in toto. Di certo, complici l'avvento della pandemia e le mancate qualificazioni alla Champions League, a soffrire di più sono state le finanze di un Napoli che per la prima volta nell'era ADL si è scoperto fragile sotto questo aspetto: un'anomalia che il patron ha subito tenuto a far diventare tale invertendo presto la rotta. Il resto è storia nota e conduce alla scorsa estate: via quasi tutti i senatori e dentro dei profili sconosciuti che in pochi mesi avrebbero fatto le fortune di Luciano Spalletti e, in ottica futura, dello stesso club.

I nomi

 Una filosofia da (ri)sposare subito. L'antifona è arrivata forte e chiara a Cristiano Giuntoli, già al lavoro per portare nuova linfa a un Napoli che sogna i nuovi Khvicha Kvaratskhelia e Kim. In realtà i nomi più caldi riguardano il centrocampo, con Lazar Samardzic individuato come il possibile erede di Piotr Zielinski: sul taccuino del ds c'è anche Azzedine Ounahi, tra le principali rivelazioni del Mondiale appena archiviato. In entrambi i casi sono già in corso chiacchierate esplorative rispettivamente con Udinese ed Angers: il sogno del Napoli sarebbe bloccare subito i suoi due obiettivi per poi vestirli d'azzurro in estate, quando la rosa subirà l'ennesimo restyling da guardare senza timore ma con fiducia, curiosità ed entusiasmo.

Leggi anche - Napoli, il piano per il mercato di gennaio