ROMA, 21 febbraio 2018 – La vittoria col Verona ha riportato in casa Lazio l'entusiasmo che mancava da qualche settimana. I risultati negativi sono alle spalle, ma domani i biancocelesti dovranno fare i conti con la Steaua Bucarest, nella gara di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League. I romeni partono in vantaggio dopo l'1-0 dell'andata, ottenuto all'Arena Nationala, e gli uomini di Inzaghi sono chiamati a ribaltare il risultato: “L'ho detto ai ragazzi, dobbiamo affrontare partita per partita. Questo è un sedicesimo di finale, abbiamo fatto tanti sacrifici l'anno scorso per qualificarci, cercheremo di andare avanti schierando la formazione migliore possibile. Ci sono ancora due allenamenti, devo vedere come ha recuperato chi ha giocato con il Verona". Dopo la gara di andata, il presidente dei romeni Becali ha detto che si immaginava una Lazio più forte. Inzaghi non ci pensa e dichiara: "Le parole post-partita lasciano il tempo che trovano. Noi vogliamo ripetere la prestazione di Bucarest con un risultato differente. Dovremo essere molto lucidi, dovremo fare una partita aggressiva ma nello stesso tempo sappiamo che l'importante è non subire gol. Per farlo c'è sempre tempo...".

Domani all'Olimpico potrebbe essere la volta di Felipe Anderson, rimasto a riposo contro il Verona. Il brasiliano è pronto a partire dal primo minuto: "Può essere la partita di tutti i giocatori. Ho in testa qualcosa, ma nulla di ufficiale, ci siamo già passati in queste partite infrasettimanali. Ieri abbiamo avuto un allenamento intenso per chi non ha giocato, ci vediamo oggi pomeriggio con la rosa, devo valutare. Può essere la partita di Anderson, di Immobile, Caicedo e Nani. Non so chi giocherà dall'inizio. Ho delle idee, vedremo dopo i prossimi due allenamenti". Ad incidere potrebbe essere il fattore campo, anche se saranno circa 10mila i tifosi romeni presenti: "Sappiamo che i tifosi romeni saranno più di 10mila. Speriamo che anche i nostri tifosi, così come hanno fatto in questi anni, ci possano stare vicino e farsi sentire più di quelli della Steaua. Loro sono una squadra molto organizzata, non ha pensato solo a difendersi, ci ha attaccato alto, ha giocatori di qualità, dovremo stare molto attenti". Infine Inzaghi conclude: "Sappiamo che il risultato dell'andata ci penalizza, dobbiamo fare una partita aggressiva, sapendo che il gol lo possiamo trovare sempre. A parte a Bucarest abbiamo sempre segnato. Non dobbiamo prendere gol, perché 3 gol si possono anche fare, ma sono tanti. Dobbiamo ragionare in campo".