Lazio e Spezia si affrontano nel turno pasquale
Lazio e Spezia si affrontano nel turno pasquale

Roma, 2 aprile 2021 - Dopo il break per le nazionali torna la Serie A. All'Olimpico si affronteranno Lazio e Spezia nel consueto orario del turno pasquale, ossia quello del sabato alle 15, dove ci sarà la contemporaneità di sette partite, qualcosa di insolito di questi tempi se non nei turni infrasettimanali. I biancocelesti scendono in campo per non abdicare nella corsa Champions League, dove non sono permessi passi falsi: con un turno da recuperare sono a 6 punti dal quarto posto occupato dall'Atalanta e in questo tipo di gare è necessario fare il bottino pieno. Dall'altra parte lo Spezia torna due settimane dopo il successo nello scontro salvezza col Cagliari e punta a rafforzare una classifica molto positiva per accelerare la propria corsa per la permanenza in Serie A.

Probabili formazioni

La Lazio rimane con il consueto dubbio in difesa, dove stavolta Patric sembra partire favorito su Musacchio. A centrocampo non ci sarà Luis Alberto, che probabilmente salterà anche il turno successivo per via dell'incidente in allenamento, e al suo posto giocherà Andreas Pereira. In attacco al fianco di Ciro immobile, reduce da due gol con l'Italia in tre partite, ci sarà Joaquin Correa.

Per quanto riguarda lo Spezia invece ci sono diversi dubbi, dato che alcuni calciatori sono rientrati dall'Europeo Under 21. Italiano dovrebbe scegliere però sia Pobega che Maggiore nel suo pacchetto di centrocampo, mentre Piccoli, grande escluso dai convocati di Nicolato, lascerà il posto a Nzola in attacco.

Lazio (3-5-2): Reina; Patric, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic Savic, Leiva, Pereira, Marusic; Correa, Immobile

Spezia (4-3-3): Zoet; Vignali, Ismajili, Erlic, Bastoni; Pobega, Ricci, Maggiore; Verde, Nzola, Gyasi.

Orari tv

La partita sarà in diretta dalle ore 15.00 assieme ad altri sei incontri. Si potrà seguire su Dazn attraverso il canale 209 di Sky o sui relativi servizi streaming della piattaforma web, disponibile su pc, tablet e cellulare.

Leggi anche - Negativi i tre calciatori nazionali italiani della Lazio