Sabato 25 Maggio 2024
GIORGIO COSTA
Economia

Btp Valore, perché potrebbero essere un affare in caso di taglio dei tassi della Bce

Collocamenti a rilento rispetto alle precedenti emissioni, ma in linea con le aspettative del Mef. Il titolo di maggio 2024 cerca di calamitare parte degli oltre 1.150 miliardi che giacciono nei conti correnti degli italiani

Roma, 9 maggio 2024 – Procede più a rilento rispetto alle precedenti emissioni, ma era ampiamente previsto, il collocamento del BTp Valore 4 di maggio che cerca di calamitare parte degli oltre 1.150 miliardi che giacciono nei conti correnti degli italiani. Infatti ieri, il terzo giorno di collocamento di Btp Valore 4, mercoledì 8 maggio, il titolo di Stato retail (per comprarlo bastano 1.000 euro) pensato dal ministero dell’Economia per spingere le famiglie italiane a comprare il debito pubblico del Paese, si è chiuso con una raccolta che ha superato quota 2,1 miliardi di euro, con oltre 73mila ordini. Il titolo, che ha durata 6 anni, ha un tasso minimo garantito del 3,35% per i primi tre e del 3,9% per i successivi oltre ad un premio dello 0,8% riservato a chi compra in collocamento e tiene il titolo fino a scadenza. Oltre ad un trattamento fiscale che prevede un prelievo del 12,5% sui rendimenti, una non rilevanza Isee fino a 50mila euro e l’esclusione dall’imposta di successione. 

Approfondisci:

Cos'è il contagio finanziario: origini e caratteristiche

Cos'è il contagio finanziario: origini e caratteristiche

Il confronto con le precedenti emissioni

Complessivamente, nei primi tre giorni di collocamento il Btp Valore 4 ha raccolto in totale 8,7 miliardi. Numeri ben distanti dalle precedenti emissioni – a marzo, il BTp Valore 3 nei primi tre giorni aveva raccolto la bellezza di oltre 14,6 miliardi con oltre 507mila contratti - ma in linea con le aspettative del Mef, che sarebbero intorno ai 9-10 miliardi totali. Ma va aggiunto, a parziale soddisfazione del Mef, che l’importo medio degli ordini è stato finora il più alto mai registrato per questi titoli di Stato: l’acquisto medio si è spinto a 29.603 euro e la sensazione che il titolo di Stato, visti anche il rendimenti effettivi, non dispiaccia affatto alla clientela. Del resto gli italiani a fine 2023 avevano a disposizione oltre 1.150 miliardi sui loro conti correnti e, per la gran parte, si tratta di denari che possono essere investiti.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui

Emissione straordinaria

Per non dire che il collocamento numero quattro del BTp Valore è stato catalogato come “emissione straordinaria” finalizzato più che altro a rispondere alle richieste rimaste inevase nelle scorse emissioni, l’ultima delle quali due mesi fa. E la domanda, alla prova dei fatti e come anticipato venerdì dallo stesso ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti, rimane piuttosto elevata e la nuova offerta potrebbe superare la soglia dei 10 miliardi.

Approfondisci:

Assegnati 7,5 miliardi di Bot a un anno, tasso al 3,546%

Assegnati 7,5 miliardi di Bot a un anno, tasso al 3,546%

Le differenze con il Btp tradizionale

Del resto, le caratteristiche del BTp Valore non sono le medesime di un BTp tradizionale: la frequenza delle cedole è più elevata (trimestrale anziché semestrale e quindi più vantaggiosa se si reinveste e si ragiona in termini di interesse composto); inoltre il BTp Valore ha una struttura “step-up”, basata su tassi crescenti (al 3,35%, nel primo triennio e più alti, al 3,9%, nell’ultimo triennio) a cui si somma il premio fedeltà dello 0,8% finale, che significa lo 0,133% annuo (opportunità che non è presente nel BTp tradizionale). E Il BTp Valore 4 assicura, oggi, al risparmiatore interessi più allettanti rispetto al tradizionale BTp a sei anni. Vediamo perché e come questo BTp potrebbe rivelarsi un grande affare se la Bce tagliasse i tassi.

Btp Valore maggio 2024
Btp Valore maggio 2024

I rendimenti

Calcolando tutta la quota di interessi e di premio finale, il rendimento del BTp Valore di maggio 2024 indica un tasso annuo lordo finale di circa il 3,78%, un rendimento superiore a quello offerto quando il Tesoro ha annunciato il tasso minimo garantito (3 maggio) e quando il rendimento dei BTp a 6 anni era al 3,55%. E già lunedì scorso era sceso al 3,4%, visto che i mercati avevano iniziato a scontare la scommessa di più di un taglio (probabilmente due) dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve nel 2024. Le mosse della banca statunitense impattano sui movimenti euro/dollaro che a sua volta pedano sulle potenziali decisioni della Banca centrale europea; e l’ipotesi di un taglio dei tassi fa abbassare i rendimenti.

Occhio alle mosse di Fed e Bce

Di fatto, la corsa agli acquisti sui bond Usa (che hanno fatto scendere il rendimento del decennale americano dal 3,65% al 3,46%) si riflette anche sui bond europei, con conseguente calo dei rendimenti. Agli attuali livelli la differenza tra il rendimento potenziale a scadenza del BTp Valore 4 che è pari al 3,78% e il BTp standard a 6 anni (3,4%) è di 38 punti base. Se questo trend dovesse confermarsi, o addirittura migliorare nelle prossime sedute, la quarta edizione del BTp Valore – le tre precedenti edizioni hanno raccolto complessivamente 53,7 miliardi di euro - potrebbe essere quella con il premio maggiore. Se poi la Fed e la Bce dovessero tagliare i tassi, sarà festa grande per i risparmiatori che hanno scelto il BTp Valore 4.

.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro