Giovedì 13 Giugno 2024
FRANCESCO BOCCHINI
Calcio

Juventus-Sampdoria: le parole degli allenatori, probabili formazioni e dove vederla

Allegri deve fare a meno di Chiesa e Di Maria, ma torna a convocare Pogba. Emergenza in casa blucerchiata

Massimiliano Allegri

Massimiliano Allegri

Torino, 11 marzo 2023 - La Juventus per ritrovare la vittoria in campionato dopo il ko rimediato in casa della Roma. La Sampdoria per provare a credere ancora ad una salvezza che, dopo il successo dello Spezia sull'Inter, si fa sempre più complicata. Il Sunday Night della 26° giornata di Serie A mette di fronte all'Allianz Stadium la squadra bianconera e quella blucerchiata, in un match di grande importanza per entrambe. Sulla carta i padroni di casa sono favoriti, alla luce della differenza di valori tecnici in campo e in classifica, ma occhio perché già all'andata Gabbiadini e compagni hanno dimostrato di poter bloccata la Vecchia Signora.

I precedenti

I precedenti però sorridono nettamente ai piemontesi, che nelle 139 gare disputate finora contro i genovesi hanno raccolto 74 successi contro i 27 avversari, con anche 38 pareggi. Madama ha segnato 240 reti contro le 138 realizzate dalla Sampdoria. Sampdoria che non batte la Juventus dal 26 maggio 2019. Da quel momento in avanti sono arrivate sette vittorie bianconere e un pareggio, quello di Marassi in occasione del match d'andata, quando non si andò oltre lo 0-0. Negli scontri casalinghi con i blucerchiati, la Vecchia Signora ha una striscia aperta di otto successi: l'ultima volta che gli ospiti sono riusciti a portare via punti dal terreno di gioco avversario è stato il 14 dicembre 2014, con la Juventus inchiodata sull'1-1. L'ultima affermazione in Piemonte della Samp è invece datata 6 gennaio 2013, con la doppietta di Mauro Icardi a ribaltare l'iniziale vantaggio di Sebastian Giovinco.

Le parole di Allegri

"La sfida con la Sampdoria sembrerebbe abbordabile, ha perso a 10 minuti dalla fine con la Lazio, pareggiato con la Salernitana, possono ingannare, ma loro in queste ultime uscite hanno sempre perso di misura - sottolinea Massimiliano Allegri alla vigilia della gara -  Domani per la prima potremmo andare secondi in classifica, perché noi abbiamo 50 punti lo dico e lo ripeto, sappiamo dell'importanza della partita e su questo dobbiamo lavorare". Contro i blucerchiati si rivedrà Paul Pogba nella lista dei convocati. "Paul è a disposizione, non è che perché ha fatto ritardo una volta lo teniamo sempre in punizione. La formazione non l'ho ancora decisa, domani giocano Perin, Vlahovic e uno fra Paredes e Barrenechea". Sugli altri elementi della rosa, il tecnico livornese sottolinea: "Devo valutare il recupero di Bonucci e vedere le condizioni di Danilo e Bremer. Ci sono Rugani e Gatti pronti a scendere in campo. Se decidessi di farli giocare, non ci sarebbe problema. Domani rientrano De Sciglio e Iling-Junior. Milik speriamo di averlo contro l'Inter, Chiesa è out domani ma ci auguriamo di recuperarlo per giovedì. Di Maria è a completo riposo e giovedì sarà a disposizione".

La conferenza di Stankovic

"Si va a Torino a giocare con una squadra che sarebbe seconda in classifica senza la penalizzazione e che sta andando avanti anche in Europa. La Juventus ha un organico molto importante, gioca in casa, è una formazione tosta e organizzata - il commento di Dejan Stankovic - Allegri? Lo stimo tanto. Noi siamo in piena emergenza ma dobbiamo fare la nostra prestazione". Contro la Vecchia Signora, l'allenatore serbo dovrà rinunciare sicuramente a Emil Audero (cresciuto nel settore giovanile bianconero e debuttante in Serie A nel 2017 proprio con Madama) e a Sam Lammers. "Mi dispiace tantissimo. Emil è il nostro capitano, un leader, ci tiene tanto alla Sampdoria e a questo gruppo. Lammers è fuori e anche le condizioni Cuisance e Djuricic sono da valutare. In questo senso non sono molto ottimista". Nonostante le assenze, la formazione di Stankovic si presenterà a Torino con il desiderio di cercare il colpaccio e con quello di onorare la maglia. "Siamo la Sampdoria e dobbiamo tenere il morale alto per la casacca che indossiamo. Nelle mille difficoltà bisogna essere fieri di lottare ogni partita per questi colori". 

Le probabili formazioni 

Sul fronte bianconero, turno di riposo per Szczesny, che fa spazio a Perin. In difesa mancherà Alex Sandro e Bremer potrebbe cominciare dalla panchina: ecco quindi che due fra Bonucci, Gatti e Rugani dovrebbe occupare i posti vacanti. In mezzo al campo si candida per una maglia da titolare Paredes, accanto a Fagioli e Rabiot. Cuadrado-De Sciglio e Kostic-Iling-Junior sono i ballottaggi sulle fasce. Senza Chiesa e Di Maria, il ruolo di rifinitore di Vlahovic lo ricoprirà uno fra Soulé e Miretti. Dall'altra parte Stankovic dovrebbe affidarsi a Ravaglia in porta. Cuisance-Jesé sarà il tandem in supporto dell'unica punta Gabbiadini, preferito all'ex Quagliarella, dal 2010 al 2014 in forza alla Juventus, con la quale ha totalizzato 102 presenze e 30 reti, vincendo tre Scudetti e due Supercoppe Italiane.

Juventus (3-5-1-1): Perin; Rugani, Bonucci, Danilo; Cuadrado, Fagioli, Paredes, Rabiot, Kostic; Soulé; Vlahovic. All. Allegri. Sampdoria (3-4-2-1): Ravaglia; Zanoli, Nuytinck, Amione; Leris, Rincon, Winks, Augello; Cuisance, Jesé; Gabbiadini. All. Stankovic. 

La prima senza Vialli

Quella di domenica sarà la prima partita fra Juventus e Sampdoria dopo la scomparsa di Gianluca Vialli, venuto a mancare lo scorso 6 gennaio. Con bianconeri e blucerchiati, il compianto attaccante ha scritto le pagine più belle della sua carriera da calciatore. Arrivato a Genova nell'estate del 1984 proveniente dalla Cremonese, Vialli forma con Roberto Mancini la coppia ribattezzata "I gemelli del gol". Con la Sampdoria disputa 328 partite ufficiali, segnando 141 gol e soprattutto conquistando lo Scudetto nella stagione 1990-1991, una Coppa delle Coppe (1989-1990), tre edizioni della Coppa Italia (1984-1985, 1987-1988 e 1988-1989) e una Supercoppa italiana (1991). Nell'estate del 1992 si trasferisce alla Juventus, con la quale colleziona 145 presenze firmando 53 reti. A Torino vince uno Scudetto (1994-1995), una Champions League (1995-1996), una Coppa Italia (1994-1995) e una Supercoppa italiana (1995).

Orario e dove vedere la partita

Juventus-Sampdoria va in scena domani sera, domenica 12 marzo, con calcio d'inizio fissato alle 20:45. Il match sarà trasmesso in diretta e in esclusiva da Dazn, la cui app è scaricabile sulle moderne smart tv, sulle console di gioco PlayStation (PS4 e PS5) e Xbox (One, One S, One X, Series S e Series X), oltre che su smartphone e tablet.

Leggi anche: Milan, le ultime verso la sfida con la Salernitana