L'esultanza degli azzurri (Ansa)
L'esultanza degli azzurri (Ansa)

Reggio Emilia, 15 novembre 2020 - Le indicazioni arrivate dall'amichevole contro l'Estonia hanno trovato riscontro nel match contro la Polonia, valido per la Nations League. A spuntarla è l'Italia, che batte gli ospiti, che chiudono in 10 per il rosso comminato a Goralski, grazie alle reti, una per tempo, di Jorginho su rigore e Berardi. La palma di migliore in campo tuttavia va a Insigne, che mette lo zampino praticamente in tutte le azioni azzurre: per il fantasista del Napoli non arriva il gol, ma l'appuntamento è per mercoledì 18 novembre, quando l'Italia affronterà la Bosnia per centrare la vetta del Gruppo 1, con la Final Four nel mirino.

Italia-Polonia, rivivi la diretta

Il primo tempo

L'Italia parte meglio e all'8' sfiora il vantaggio con Bernardeschi, che riceve il tacco di Barella, si accentra e calcia a giro: serve un super Szczesny per salvare i suoi. Al 20' Insigne sblocca il risultato, ma l'arbitro Turpin annulla tutto per un'irregolarità di Belotti. Gli azzurri provano a non scoraggiarsi e al 25' attaccano ancora con il fantasista del Napoli, la cui conclusione viene deviata in corner: sugli sviluppi Krychowiak affossa Belotti. Turpin anche stavolta non ha dubbi e indica il dischetto: del rigore se ne incarica Jorginho, che spiazza Szczesny. Al 34' un disastroso Krychowiak commette ancora fallo, ma stavolta non in area: ne nasce comunque una punizione di Insigne che pesca Belotti, la cui girata al volo termina di poco alta.

Il secondo tempo

La Polonia non ci sta e, complici 3 cambi effettuati nell'intervallo, parte forte. Il primo guizzo della ripresa è comunque di marca azzurra, con Bernardeschi che serve a rimorchio Barella, che da buona posizione spara alle stelle. Al 54' ci prova Insigne con la specialità della casa: un destro da posizione defilata che viene deviato in angolo da Bereszynski. Al 60' l'attaccante del Napoli ci riprova: stavolta serve l'intervento di Szczesny per evitare il peggio. Al 65' Evani inserisce Berardi per Bernardeschi: il neo entrato si fa subito vedere con una conclusione al volo che non centra lo specchio. Comincia poi la sfida nella sfida tra Belotti e l'arbitro Turpin, che prima grazia Goralski, reo di aver commesso un fallo durissimo proprio sul Gallo e poi si vede negare l'assegnazione di un rigore per un tocco di mano di Bednarek. Al 77' tuttavia si compie il destino di un nervosissimo Goralski, che si becca il secondo giallo dopo l'ennesimo fallo subito da Belotti. All'81' Bereszynski in scivolata salva i suoi sul tentativo di Emerson Palmieri: all'83' nemmeno il difensore della Sampdoria può nulla sulla botta di Berardi, bravo a liberarsi della marcatura di Reca. Esulta l'attaccante del Sassuolo nel suo stadio ma lo fa tutta l'Italia, che batte con pieno merito la Polonia e lo fa nonostante l'emergenza in corso

Leggi anche - Nazionale, Bonucci dà forfait: "Ho chiesto troppo al mio fisico".