Jan Vertonghen in contrasto
Jan Vertonghen in contrasto

Milano, 18 maggio 2020 – Può essere una Inter a tinte belghe quella del futuro. A far compagnia a Romelu Lukaku potrebbero arrivare due connazionali: uno in difesa e uno in attacco. Jan Vertonghen e Dries Mertens sono due obiettivi sensibili dell’amministratore delegato Beppe Marotta, entrambi ovviamente sponsorizzati dal gigante buono belga. Le trattative sono ben avviate.

VIA GODIN E INTER BELGA? – In casa Inter, alla riapertura del mercato, ci sarà da valutare la situazione di Diego Godin. Il difensore uruguaiano non è entrato pienamente in sintonia con il ruolo di centrale di sinistra nella difesa a tre, infatti in più di una circostanza il tecnico Antonio Conte gli ha preferito il giovane Alessandro Bastoni. Non è impossibile che Godin decida di lasciare l’Inter dopo una sola stagione, consapevole che le gerarchie potrebbero definitivamente premiare il collega più giovane. Ma per competere ad alti livelli servono comunque rotazioni lunghe ed esperienza e Beppe Marotta ha posto gli occhi sul colpo a parametro zero Jan Vertonghen. Il difensore non dovrebbe rinnovare al Tottenham e a 33 anni può ancora dare molto a livello europeo. Le parti sono in contatto per trovare una intesa sull’ingaggio ed è lui il prescelto. A convincerlo può essere proprio il connazionale Lukaku. Il gigante buono però starà dialogando anche con un altro connazionale, ovvero Dries Mertens. La punta del Napoli è ormai ai ferri corti con la proprietà per un rinnovo contrattuale che non arriva e su cui De Laurentiis ha posto un ultimatum, ma la sensazione è che Mertens stia scegliendo per un’altra destinazione, cioè l’Inter. Si parla di un ingaggio importante, da top player, da 5 milioni di euro annui e un ruolo comunque importante in una squadra chiamata a disputare tre competizioni. E Mertens potrebbe arrivare indipendentemente dalla cessione o meno di Lautaro Martinez. Ecco allora che potrebbe prendere vita una colonia belga in nerazzurro, un terzetto di tutto rispetto: Jan Vertonghen, Dries Mertens e Romelu Lukaku.