ROMA, 11 luglio 2018 – Dopo l'ufficialità dell'arrivo di Yarmolenko al West Ham, sembrava ormai lontana dalla chiusura la trattativa per portare Felipe Anderson a Londra. La società inglese però, ha continuato a lavorare a fari spenti, vogliosa di accontentare Pellegrini, che aveva inserito il brasiliano in cima alla lista dei desideri. Alla fine la tanto attesa fumata bianca sembra essere arrivata. Anderson nella mattinata avrebbe dovuto sostenere le visite mediche di rito, poi in accordo con la Lazio ha deciso di posticiparle a venerdì, in attesa di conoscere il suo futuro. Si è presentato comunque a Formello senza creare nessun caso, e si è fermato con i tifosi a firmare autografi sorridente. Un comportamento esemplare del calciatore biancoceleste, che comunque salvo imprevisti lascerà Roma.

L'OFFERTA – Il West Ham è infatti riuscito a convincere Lotito, mettendo sul piatto 40 milioni più ulteriori 5 di bonus. Un'offerta che ha soddisfatto le richieste della Lazio, che dovrà riconoscere una percentuale della cifra incassata al Santos. Ancora una volta il presidente biancoceleste è riuscito nell'intento di ottenere quanto richiesto, senza fare sconti alla controparte. Una trattativa lunga ma che alla fine ha accontentato tutte le parti in causa. Nelle prossime ore Giuliano Bertolucci e Kia Joorobchian dovrebbero sbarcare a Roma per chiudere definitivamente l'operazione e sistemare gli ultimi dettagli. Fra pochi giorni Anderson sarà ufficialmente un calciatore del West Ham.

DE VRIJ – Un giocatore che invece ha già lasciato Roma, non rinnovando il suo contratto con la Lazio, è Stefan de Vrij. Il difensore olandese si è accasato all'Inter, che lo ha presentato quest'oggi in conferenza stampa, dove è tornato a parlare dell'ultima sfida di campionato della scorsa stagione, che tanto ha fatto discutere: "Se rigiocherei la sfida con l'Inter? Il passato è passato. In campo ho dato tutto e se mi guardo allo specchio non ho nulla di cui vergognarmi. Mi dispiaceva per la partita ma tutti quelli che mi conoscono non hanno dubbi della mia persona e della mia serietà”, ha dichiarato l'ex Lazio, che poi sui social ci ha tenuto a ringraziare tutti per gli anni passati a Roma: “Vorrei ringraziare i miei compagni, lo staff, il club e tutti i tifosi per avermi supportato durante questi meravigliosi anni a Roma. Negli ultimi 4 anni, mi avete aiutato a crescere come persona e come calciatore. Vi sarò sempre grato per questo. Grazie Lazio”. Poche parole di addio dopo settimane di silenzio, ormai la Lazio rappresenta il passato.