Aleksander Ceferin
Aleksander Ceferin

Roma, 16 marzo 2021 - I tifosi si siederanno sugli spalti per seguire gli Europei in programma la prossima estate. In numero contingentato e secondo modalità precise (vaccino obbligatorio?), ma ci saranno. Almeno questo secondo i piani della Uefa. "Stiamo lavorando a diversi scenari, ma l'unica garanzia che possiamo dare è che l'opzione di giocare qualsiasi partita di Euro 2021 in uno stadio vuoto è fuori discussione", le parole del presidente Aleksander Ceferin all'emittente inglese Sky SportsUn messaggio chiaro nei confronti di quelle Nazioni che potrebbero incontrare delle difficoltà a rispettare questo programma. E non è da escludere che le città ospitanti, da 12 quali sono attualmente, potrebbe scendere di numero. 

Le 12 sedi attuali

"Ogni città dovrà garantire che ci saranno tifosi sugli spalti durante le loro partite. Lo scenario ideale è giocare il torneo nelle 12 sedi originali, ma se ciò non sarà possibile si andrà avanti in 10 o 11 paesi - ha sottolinea Ceferin - Dipenderà dalla possibilità di soddisfare le condizioni richieste". Ricordiamo che città coinvolte sono: Amsterdam, Baku, Bilbao, Bucarest, Budapest, Copenaghen, Dublino, Glasgow, Londra, Monaco di Baviera, Roma e San Pietroburgo. Il 20 aprile si scoprirà se verranno confermate tutte oppure no. 

Leggi anche: Ibrahimovic convocato dalla Svezia