Dusan Vlahovic (Ansa)
Dusan Vlahovic (Ansa)
Soldi, soldi e ancora soldi, come al solito nel calcio si parla di questi e durante l’overdose di cartamoneta virtuale l’attesa è tutta per Commisso, che domani sera dirà la sua (evento pubblico a Marina di Gioiosa Ionica). Nel frattempo le sensazioni sono due. Serie A: il calendario e dove vederla in tv Juve, ufficiale l'acquisto di Kaio Jorge 1) Non infastidisce la Fiorentina tutto questo sbocciare mediatico di offerte per...

Soldi, soldi e ancora soldi, come al solito nel calcio si parla di questi e durante l’overdose di cartamoneta virtuale l’attesa è tutta per Commisso, che domani sera dirà la sua (evento pubblico a Marina di Gioiosa Ionica). Nel frattempo le sensazioni sono due.

Serie A: il calendario e dove vederla in tv

Juve, ufficiale l'acquisto di Kaio Jorge

1) Non infastidisce la Fiorentina tutto questo sbocciare mediatico di offerte per Vlahovic, perché la suspence sarà funzionale all’annuncio del proprietario che domani potrebbe bloccare con un annuncio la partenza di Dusan.

2) I 70 milioni abbondanti attribuiti all’interesse del Tottenham e al rilancio dell’Atletico Madrid – anche se in Spagna si stupiscono un poco per questa disponibilità paperonesca del club – sono una cifra obiettivamente alta che innesca commissioni altrettanto atomiche ed effetti sul rinnovo. La fase di stallo sarebbe perciò (anche) da attribuire al pressing degli agenti su Dusan.

Ronaldo zittisce tutti

Di sicuro i rapporti fra la Fiorentina e Vlahovic non sono tesi, non ci sono cioè avvisaglie di un comportamento di distacco da parte del giocatore – ipotesi temuta con grande apprensione dai tifosi viola – che ogni giorno manifesta a Italiano il suo impegno e coinvolgimento; è però altrettanto sicuro che il club gradirebbe una manifestazione chiara da parte di Vlahovic a proposito della sua volontà di restare, soprattutto di fronte alla proposta di rinnovo che gli è stata presentata. A proposito delle cifre, risulta con dovizia di particolari che siano queste: 3,5 milioni netti all’anno come stipendio base, 500mila euro di bonus a stagione legati ai gol, 2 milioni "una tantum" per la firma del rinnovo fino al 2026. Il valore della clausola rescissoria è già noto (70 milioni).

Oltretutto la Fiorentina dovrebbe essere in grado di poter sostituire un centravanti così forte. Si è preparata nel frattempo? Risulta vera la notizia di un gradimento per Moise Kean, attaccante classe 2000 tornato all’Everton dopo il prestito al PSG. Certo è che si parla di un valore altissimo del giocatore (35 milioni), che ha un ingaggio vicino a 3 milioni e, comunque sia, ha appena lasciato che modestamente ha acquistato Messi.