Cristiano Ronaldo (Ansa)
Cristiano Ronaldo (Ansa)

Torino, 17 agosto 2021 - "Non posso permettere alle persone di continuare a giocare con il mio nome". Cristiano Ronaldo smentisce le voci provenienti sulla Spagna in merito a un suo possibile ritorno al Real Madrid. Lo fa attraverso un post su Instagram, nello stesso giorno in cui anche Carlo Ancelotti aveva preso le distanze dai rumors secondo i quali il tecnico ex Everton starebbe spingendo per avere CR7 a sua disposizione. Il futuro del portoghese sembra quindi lontano dalle Merengues e a due settimane dalla chiusura del mercato aumentano le possibilità di una sua permanenza all'ombra della Mole. 

Il Real è il passato

 

"Chi mi conosce sa quanto sono concentrato sul mio lavoro. Meno chiacchiere e più azione, questo è stato il mio motto sin dall'inizio della mia carriera. Tuttavia - si legge nel post social dell'attaccante della Juventus - alla luce di tutto ciò che è stato detto e scritto di recente, devo esporre la mia posizione. Più che la mancanza di rispetto per me come uomo e come giocatore, il modo frivolo con cui il mio futuro è coperto dai media è irrispettoso per tutti i club coinvolti in queste voci, così come per i loro giocatori e il loro staff. La mia storia al Real Madrid è stata scritta. In parole e numeri, in trofei e titoli, nei record e nei titoli. È nel Museo dello Stadio Bernabeu ed è anche nella mente di ogni tifoso del club. E al di là di ciò che ho ottenuto, ricordo che in quei nove anni ho avuto un rapporto di profondo affetto e rispetto per il “merengue afición”, un affetto e un rispetto che conservo ancora oggi e che custodirò sempre. So che i veri tifosi del Real Madrid continueranno ad avermi nel cuore e io li avrò nel mio".

"Solo chiacchiere"

Insomma, un trasferimento alle Merengues è da escludere, così come quello in altre società. "Oltre a questo episodio più recente in Spagna, ci sono state frequenti notizie e storie che mi associavano a un certo numero di club in molti campionati diversi, senza che nessuno si fosse mai preoccupato di cercare di scoprire la verità - conclude Ronaldo - Sto rompendo il mio silenzio ora per dire che non posso permettere alle persone di continuare a giocare con il mio nome. Rimango concentrato sulla mia carriera e sul mio lavoro, impegnato e preparato per tutte le sfide che devo affrontare. Tutto il resto? Tutto il resto sono solo chiacchiere". 

 

Leggi anche: Milan-Florenzi, è fatta