17 feb 2022

Europa League, Barcellona-Napoli 1-1: Ferran Torres risponde a Zielinski

Il polacco illude gli azzurri nel primo tempo: nella ripresa l'ex City pareggia dal dischetto, lasciando tutto aperto per il ritorno

giusy anna maria d'alessio
Sport
Piotr Zielinski (Ansa)
Piotr Zielinski (Ansa)

Barcellona, 17 febbraio 2022 - Tutto rimandato alla gara del Maradona, in programma il 24 febbraio: è questo il verdetto del match del Camp Nou, valido per l'andata dei sedicesimi di Europa League. Barcellona e Napoli pareggiano 1-1 grazie a una rete per tempo: prima Zielinski illude gli ospiti al 29' e poi, al 59', Ferran Torres trasforma il rigore concesso per un fallo di mano di Juan Jesus. Alla fine, al netto della mancanza del peso doppio dei gol messi a segno in trasferta, il risultato sembra sorridere maggiormente ai partenopei, chiamati tra una settimana a una prova più coraggiosa per resistere alle folate offensive dei blaugrana, che difficilmente saranno ancora spreconi come stasera.
 

Primo tempo

 
Il Barcellona parte forte e già dopo 5' manda al tiro Pedri, che dal limite al volo sorvola la traversa. Al 15' va ancora più vicino al gol Nico Gonzalez, che raccoglie una seconda palla e col destro impegna Meret, costretto a rifugiarsi in angolo: al 18' va invece fuori bersaglio, seppur non di molto, la conclusione di Aubameyang. Il primo guizzo del Napoli arriva al 22', quando Zielinski lancia in profondità Osimhen che, da posizione defilata, col mancino impegna Ter Stegen. Al 28' tornano pericolosi i blaugrana, ma più che altro sono gli azzurri che rischiano di farsi male da soli: Rrahmani sbaglia una chiusura sulla sua trequarti difensiva e la palla arriva a Ferran Torres, che spara incredibilmente a lato. Gol sbagliato, gol subito: sul ribaltamento, al 29', Zielinski porta in vantaggio il Napoli ribadendo in rete una precedente respinta di Ter Stegen sul tiro dello stesso polacco, servito da una grande giocata di Elmas. Il Barcellona accusa il colpo ma a ridosso del duplice fischio sfiora il pareggio con il solito Ferran Torres, che incorna a lato un cross di Mingueza.

Secondo tempo

 
I blaugrana, al rientro in campo, insistono nella caccia a un pareggio che si materializza al 59', quando Ferran Torres trasforma un rigore assegnato per un tocco di mano di Juan Jesus su un traversone di Mingueza. Al 63' Aubameyang ci riprova dalla distanza, ma la mira resta lontana da quella dei giorni migliori. I ritmi calano fino all'88', quando Ferran Torres cerca di completare la rimonta: il numero 19, penalty a parte, si conferma in una serata poco fortunata nell'area avversaria. Dopo pochi secondi servono i guantoni di Meret per intercettare un pericolosissimo cross basso, mentre al 90' il neo entrato De Jong (fuori Aubameyang) si esibisce in una rovesciata bella ma fuori bersaglio. Il Napoli non sta a guardare e in pieno recupero spaventa il Camp Nou con Mertens (che poco prima aveva rilevato Osimhen): il belga tuttavia da buona posizione spara in bocca a Ter Stegen. Sul ribaltamento di fronte Ferran Torres conferma il trend della sua partita e grazia ancora gli azzurri, che riescono a portare a casa un pareggio tutto sommato positivo in vista del ritorno.

Europa League, Barcellona-Napoli. Spalletti: "Al Camp Nou senza paura"

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?