L'esultanza di Kessié e del Milan (Ansa)
L'esultanza di Kessié e del Milan (Ansa)

Bergamo, 23 maggio 2021- Non poteva chiedere di meglio il Milan dall'ultima giornata di campionato: i rossoneri vincono per 2-0 lo scontro diretto contro l'Atalanta e si qualificano alla prossima Champions League da seconda classificata, un traguardo sottratto proprio ai nerazzurri.

Serie A: classifica / risultati

Primo tempo

L'Atalanta prova a fare la sua partita fin dai primi minuti per trovare a difendere la seconda posizione e riscattarsi dopo la sconfitta in finale di Coppa Italia contro la Juventus. La squadra di Gasperini trova qualche spunto con Malinovskiy, ma il Milan riparte in velocità e al 40' conquista un calcio di rigore per un fallo di Maehle ai danni di Hernandez: dal dischetto va come sempre Kessie che non fallisce la preziosa occasione e porta in vantaggio i rossoneri.

Secondo tempo

Anche nella ripresa le due squadre non regalano particolari emozioni. L'occasione più ghiotta per l'Atalanta arriva al 57' con Zapata che lascia partire un tiro in diagonale che però non trova lo specchio della porta. Il Milan si limita a difendere il vantaggio trovato nel primo tempo e al 68' prova a raddoppiare con Leao che su assist di Meité manda clamorosamente la palla sul palo. La partita si agita solamente nei minuti di recupero con un'espulsione di de Roon e un altro rigore concesso alla squadra di Pioli per un tocco di mano in area di Gosens che regala a Kessie un nuovo tiro dal dischetto per la doppietta personale che chiude definitivamente il discorso Champions League per il Milan.

Leggi anche - Gran festa per lo scudetto: l'Inter batte l'Udinese per 5-1