Windisch chiude al quinto posto l'ultima frazione
Windisch chiude al quinto posto l'ultima frazione

Anterselva, 23 gennaio 2021 - Non arriva il podio come a Oberhof ma è comunque una grande Italia: la staffetta maschile si conferma una delle migliori cinque al mondo, nonostante oggi si presentasse al via senza la punta di diamante Hofer. L'Italia chiude al quinto posto in una gara pazza che alla fine ha visto la Francia battere la Norvegia nella volata finale con sorprendente successo di Jacquelin, capace ancora di battere Johannes Boe sul tracciato italiano.

La gara

Nella prima frazione nessuna vittima eccellente se non la Svezia: la pessima gara di Femling fa uscire subito il quartetto vincitore a Kontiolahti dai giochi, ma tiene in quota l'Italia che con un ottimo Bionaz riesce a restare nel gruppo davanti. In seconda frazione a saltare per aria è la Norvegia con un Dale ancora deficitario in questo tipo di gara, ma che limita comunque i danni per permettere ai fratelli Boe di rimontare in futuro; chiude davanti a tutti la Russia ma è grande Italia con Giacomel che riesce a cambiare in seconda posizione. In terza frazione entrano nomi pesanti, ma per la Russia Loginov spreca il grande vantaggio ottenuto con un pessimo poligono in piedi, lasciando il la alle rimonte di Norvegia, Francia e Germania. L'ultima frazione con uno scatenato Johannes Boe vede la Norvegia andare a giocarsi la vittoria con la Francia, mentre Russia e Germania si giocano il podio. L'Italia perde contatto sugli sci e Windisch non può far altro che chiudere quinto. La gara si decide tutta nei Km finali quando Jacquelin, così come nell'inseguimento mondiale di un anno fa, riesce a beffare Johannes Boe passandogli davanti prima del doppio curvone finale, posizione da cui poi è impossibile ritornare avanti. La Francia si conferma la squadra da battere, nonostante la Norvegia abbia come somma dei quattro atleti una squadra sulla carta imbattibile.

Bene l'Italia

Da sottolineare la prestazione azzurra: meno di due minuti di distacco utilizzando sette ricariche e soprattutto senza Lukas Hofer, che sarà impegnato nella mass start di domani. In ottica Mondiali per la prima volta c'è un grande ballottaggio su quali saranno i quattro da scegliere tra i cinque selezionabili.

Leggi anche - Poker di Sofia Goggia a Crans Montana