Lara Gut
Lara Gut

Bologna, 2 marzo 2021 – Il ritorno al successo di Federica Brignone, ora a pari merito per vittorie totali con Deborah Compagnoni, è stato accompagnato anche dalle brutte cadute della norvegese Lie e dell’austriaca Schneeberger, la prima caduta malamente nelle reti senza sgancio degli sci, la seconda ha inforcato una porta andando in rotazione con le gambe. Di questo ha parlato la leader di Coppa del mondo Lara Gut, reduce da cinque vittorie nelle ultime sette gare, puntando il dito sul calendario Fis.

I weekend di coppa con le prove veloci impongono alle atlete praticamente cinque giorni consecutivi di gare. L’analisi di Gut: “Siamo molto dispiaciute per queste brutte cadute – ha ammesso, come riporta Oasport – La stanchezza a marzo si fa sentire, vale per tutte e anche per me visto che domenica l’ho accusata. Tre gare veloci in tre giorni sono tante, perché impongono praticamente cinque giorni su cinque in pista considerando le prove. Basta poco per compromettere tutto, soprattutto in queste condizioni in cui non abbiamo tempo di riposare”.

Leggi anche - Sci, Brignone vince il super g della Val di Fassa