Venerdì 14 Giugno 2024

Golf, Hovland pigliatutto

Il norvegese ha conquistato le ultime due gare dei Playoffs americani conquistando il titolo FedEx Cup e 18 milioni di dollari

ANSA

ANSA

Negli Stati Uniti il norvegese, dopo il BMW Championship, ha vinto anche il Tour Championship superando tutti i big mondiali e festeggiando la sesta vittoria in carriera sul PGA Tour, probabilmente la più importante visto che gli ha permesso di far sua la FedEx Cup assicurandosi il jackpot di 18 milioni di dollari. All'età di 25 anni, 11 mesi e 9 giorni, il talento di Oslo ha firmato una nuova impresa. Ad Atlanta, nell'ultimo atto dei play-off del massimo circuito americano maschile, si è imposto con un totale di "-27", staccando di cinque colpi lo statunitense Xander Schauffele (oro ai Giochi di Tokyo), 2/o con "-22" davanti al connazionale Wyndham Clark, 3/o con "-16". Il nordirlandese Rory McIlroy, unico ad aver conquistato per tre volte la FedEx Cup si è classificato 4/o con "-14".     All'East Lake GC (par 70) Hovland nell'ultimo giro ha controllato la gara distinguendosi come quarto giocatore a vincere la FedEx Cup dopo aver trionfato anche nel BMW Championship. Prima di lui c'erano riusciti solo Woods (2007 e 2009), Billy Horschel (2014) e Cantlay (2021). Terzo golfista non statunitense più giovane con tre o più vittorie nella stessa stagione sul PGA Tour dopo il nordirlandese McIlroy (2012 e 2014) e il giapponese Hideki Matsuyama (2017), Hovland quest'anno ha conquistato anche il Memorial Tournament. Solo Rahm, con quattro affermazioni, ha fatto meglio di lui. E ora Hovland si aggiunge a Henrik Stenson (2013), McIlroy (2016, 2019 e 2022) e Justin Rose (2018) come quarto europeo ad aver trionfato nella FedEx Cup. Peraltro, dal 2019 (quindi da quando i punti della FedEx Cup sono stati resettati e tramutati in colpi di vantaggio), mai nessuno si era imposto con 5 colpi di vantaggio.     Passato dalla 5/a alla 4/a posizione nel ranking mondiale, Hovland fa sorridere anche il team Europe verso la Ryder Cup, che dal 29 settembre all'1 ottobre a Roma sul percorso del Marco Simone Golf & Country Club sarà guidato dall'inglese Luke Donald (capitano non giocatore) nella sfida agli Usa, può contare su 3 tra i migliori 4 giocatori al mondo. Dopo l'americano Scheffler, ai piani più alti del ranking ecco McIlroy (secondo), Rahm (terzo) e, appunto, Hovland.