Giro d'Italia, l'abbraccio tra Hindley e Kelderman (Ansa)
Giro d'Italia, l'abbraccio tra Hindley e Kelderman (Ansa)

Laghi di Cancano, 22 ottobre 2020 - La tappa 18 come da previsioni stravolge la classifica generale del Giro d'Italia 2020. Il protagonisto assoluto è lo Stelvio, Cima Coppi di quest'edizione della corsa rosa, che rispedisce al mittente le velleità di vittoria finale di Joao Almeida. Insieme al portoghese naufragano anche Domenico Pozzovivo e Vincenzo Nibali, mentre si difendono con i denti Jakob Fuglsang e Pello Bilbao, che poi addirittura attacca sulla salita finale verso i Laghi di Cancano. Lo spagnolo non riesce a riprendere la coppia di testa composta da Tao Geoghegan Hart e Jai Hindley: è quest'ultimo a vincere la frazione, mentre la maglia rosa passa sulle spalle del compagno di squadra Wilco Kelderman, protagonista di una giornata di strenua resistenza della sua nuova leadership, che però già traballa. L'olandese può infatti contare su un vantaggio esiguo di appena 12'' su Hindley e 15'' su Geoghegan Hart: troppo poco per godersi il tanto agognato primato. Venerdì, nonostante i 258 km da percorrere da Morbegno ad Asti, la carovana rifiaterà nella tappa 19, l'ultima chance a disposizione dei velocisti rimasti in gruppo.

La cronaca

Sulla salita di Campo Carlo Magno (14,2 km al 5,8%) si susseguono gli scatti: quello buono è portato da Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling), che continua ad accumulare punti per rinforzare la sua maglia azzurra. Oltre al portoghese davanti ci sono Alessandro Tonelli (Bardiani-CSF-Faizanè), Dario Cataldo, Sergio Samitier, Antonio Pedrero (Movistar), Ben O'Connor, Louis Meintjes (NTT), Filippo Ganna, Ben Swift (Ineos Grenadiers), Fabio Felline (Astana), Stéphane Rossetto (Cofidis), Daniel Navarro (Israel Start-Up Nation), Thomas De Gendt, Matthews Holmes (Lotto Soudal) e Joseph Dombrowski (UAE Team Emirates). Come da previsioni, lo scenario cambia totalmente già fin dalle prime rampe del Passo dello Stelvio (24,7 km al 7,5%): davanti la fuga si smembra, con il solo O'Connor a resistere, mentre dietro si staccano progressivamente Domenico Pozzovivo, Vincenzo Nibali, Pello Bilbao, Rafal Majka, Jakob Fuglsang e soprattutto la maglia rosa Joao Almeida.

Il forcing della Sunweb ha sortito il suo effetto, ma a soffrire è anche lo stesso Wilco Kelderman: va invece forte il suo compagno di squadra Jai Hindley, che procede insieme a Dennis e Tao Geoghegan Hart. I 3 si presentano compatti allo scollinamento e affrontano a tutta la discesa, guadagnando ulteriormente su un Kelderman rimasto solo e poi addirittura rimontato da Fuglsang e Bilbao. Poco prima della salita verso i Laghi di Cancano (8,7 km al 6,8%) termina il lavoro di Dennis: davanti restano i soli Hindley e Geoghegan Hart, che si controllano con tanto nervosismo. I due si giocano la vittoria di tappa, che va all'australiano della Sunweb, che guadagna anche 10'' di abbuono che lo proiettano a -12'' dal compagno di squadra Kelderman, nuova maglia rosa.

Ordine d'arrivo tappa 18 Giro d'Italia 2020

1) Jai Hindley (SUN) in 6h03'03''
2) Tao Geoghegan Hart (IGD) st
3) Pello Bilbao Lopez De Armentia (TBM) +46''
4) Jakob Fuglsang (AST) +1'25''
5) Wilco Kelderman (SUN) +2'18''
6) Patrick Konrad (BOH) +4'04''
7) Joao Almeida (DQT) +4'51''
8) Vincenzo Nibali (TFS) +4'51''
9) Hermann Pernsteiner (TBM) +4'51''
10) Fausto Masnada (DQT) +4'55''








Classifica generale Giro d'Italia 2020

1) Wilco Kelderman (SUN) in 77h46'56''
2) Jai Hindley (SUN) +12''
3) Tao Geoghegan Hart (IGD) +15''
4) Pello Bilbao Lopez De Armentia (TBM) +1'19''
5) Joao Almeida (DQT) +2'16''
6) Jakob Fuglsang (AST) +3'59''
7) Patrick Konrad (BOH) +5'40''
8) Vincenzo Nibali (TFS) +5'47''
9) Fausto Masnada (DQT) +6'46''
10) Hermann Pernsteiner (TBM) +7'23''








Leggi anche - Vuelta 2020, a Soler la tappa 2