RICCARDO GALLI
Sport

Ducati, il colore del cuore per inseguire il titolo

Il popolo rosso di Ducati è fedele e motivato a Misano, dove si ritrova per spingere le Desmo verso il sogno di un secondo mondiale consecutivo. La data del Gp è un classico con bandiere, magliette, striscioni e fumogeni che ricordano che il rosso è il colore di Misano. Il WDW è il maxi raduno dei ducatisti di tutto il mondo.

Ducati, il colore del cuore  per inseguire il titolo
Ducati, il colore del cuore per inseguire il titolo

di Riccardo Galli

Sì, come in uno stadio. E guai a dire che la macchia rossa delle tribuna C, quella alla Curva del Carro, è tale solo perché l’evento vede le Ducati lassù, praticamente imprendibili, e motivatissime a portarsi a casa il secondo mondiale consecutivo.

No, il popolo rosso, il popolo delle Desmo, a Misano c’è sempre stato. Fedele, fedelissimo, anche quando anziché il sogno di volare con Bagnaia, la realtà, in qualche modo raccontava altro. Altri risultati, altre sensazioni. Ma una passione sempre e comunque intatta.

D’altra parte, Misano è davvero la casa delle Rosse. E’, nel calendario di Borgo Panigale, il luogo dove tifare, sostenere e stare insieme, sempre e comunque nel segno di Ducati. La data del Gp, del settembre che accompagna la fine della stagione estiva con l’appuntamento del Mondiale, è un classico che vede il popolo rosso ritrovarsi per spingere le Desmo nella direzione di un risultato che possa far sognare tutti.

Bagnaia e Bastianini, come Bezzecchi e Luca Marini, ma anche Martin, Zarco e Alex Marquez con Di Giannantonio, sono i portabandiera della moto bolognese. Quattro team, tutti Ducati, con un seguito di appassionati che proprio a Misano deve e vuole esserci. Certo, il colore, quello che macchia la Curva del Carro, ma anche il rettilineo e la zona paddock è solo e soltanto il rosso, perché è sotto quel rosso che il popolo Ducati punta alle sensazioni forti. Bandiere, magliette, striscioni e, perché no, fumogeni (e il paragone con lo stadio che ritorna), ricordano bene che il rosso è il colore di Misano.

E poi come non sottolineare il concetto di pista come palcoscenico unico e inimitabile anche per il maxi raduno che Ducati realizza per e accanto ai suoi ‘innamorati’. E’ a Misano, infatti, che va in scena il WDW, il World Ducati Week, ovvero il ritrovo, la marea vera e propria, dei ducatisti di tutto il mondo. Qui arrivano i piloti, della MotoGp come dalla Superbike e da ogni competizione che profumi di motori coniati a Borgo Panigale, e con loro ci sono gli appassionati, i proprietari e chi ha scelto di volare su strada, su pista, in città o ovunque, con un bolide Ducati. Il WDW come il Gp, come le sessioni di prove (magari segrete) del team: tutto viene e riesce meglio quando hai la possibilità e la fortuna di poterlo fare nel posto giusto.

E il posto giusto di Ducati è sempre Misano. La casa delle Rosse.