Sabato 20 Aprile 2024

Stavolta Vale doppio. Il campione manager con il sogno di Le Mans

Valentino Rossi si prepara a un 2024 intenso, con la sfida nel Mondiale Endurance e il team MotoGP Vr46 di Bezzecchi. Obiettivi ambiziosi e rivali agguerriti, ma la determinazione è massima.

Il campione manager con il sogno di Le Mans

Il campione manager con il sogno di Le Mans

Mondiale Endurance e Mondiale MotoGp. Il primo da protagonista diretto, ovvero con la sua Bmw Gt3, per coronare il sogno di essere un pilota vincente anche sulle quattro ruote. Il secondo, insieme a Marco Bezzecchi, punto di forza, con ambizioni da numero, nel team il Pertamina-Vr46, ovvero la squadra-gioiello che lo vede in pista come proprietario, manager, dirigente.

Vale il doppio, insomma, il 2024 di Valentino Rossi che settimana dopo settimana lo vedremo apparire, ora al volante del suo bolide in un Mondiale che avrà come tappa clou la 24 Ore di Le Mans; ora ai box di questo o quel circuito come punto di riferimento per Bezzecchi che insieme a Di Giannantonio, sotto la guida di Uccio, cercherà di andare a prendersi quello che nel 2023 gli è sfuggito di mano dopo l’incidente al Ranch.

Rossi, insomma, punta forte, molto forte su un anno che per lui potrebbe avere riflessi spettacolari. Il mondo dell’Endurance l’ha convinto che le possibilità di fare bene e di vincere sulle quattro ruote sono una realtà che gli appartiene. Non solo. Vale con la sua partecipazione prima all’Europeo, poi con i test nelle 12 e 24 Ore di mezzo mondo e infine la realizzazione del sogno di essere a Le Mans, ha creato un movimento attorno a questa specialità che solo una Leggenda come lui può fare.

Dove arriverà? La voglia di metterlo nella prima fila dei candidati alla vittoria del titolo è tanta, ma Rossi è il primo a ricordare e sottolineare che avrà rivali assolutamente competitivi e forti. Dunque ci sarà da lottare, da combattere a denti stretti, ma lui ci sarà. Eccome.

Proprio come farà Bez che da ragazzo vincente dell’Academy si è visto mettere sulle spalle il peso di dover portare a Valentino il suo primo Mondiale da proprietario di un team. Una responsabilità enorme e che potrebbe arrivare in un anno cruciale anche per un’altra ragione, nel Rossi-world. Il team Vr46 è e sarà in pista con Ducati, con un futuro più lontano (dal 2025 in poi) ancora da scrivere. L’operazione Desmo potrebbe proseguire, è vero, ma la tentazione di Yamaha è concreta. Così Bezzecchi potrebbe consegnare a Rossi un Mondiale Ducati e poi immaginarsi protagonista con un altro marchio. Sì, sarà un 2024 tutto da vivere quello di Vale.