Venerdì 19 Luglio 2024

Abusi edilizi: precisazioni in materia

I chiarimenti del Consiglio di Stato

Sanzioni pecuniarie e acquisizione gratuita: le novità

Sanzioni pecuniarie e acquisizione gratuita: le novità

È stata chiarita l’applicazione delle sanzioni pecuniarie e acquisizione gratuita per chi non provvede a demolire gli abusi edilizi nei termini previsti dall’ordinanza di demolizione. Sulla questione si è espresso il Consiglio di Stato con Adunanza Plenaria n. 16/2023, a seguito di una controversia sul caso di un abuso edilizio, rispetto al quale è trascorso invano il termine di 90 giorni per la demolizione, ordinata da un comune campano sia all’usufruttuario sia al nudo proprietario. L’Adunanza Plenaria ha ribadito che la mancata ottemperanza all’ordine di demolizione entro il termine da esso fissato comporta la perduranza di una situazione contra ius e costituisce un illecito amministrativo omissivo propter rem, distinto dal precedente illecito. Inoltre la mancata ottemperanza – anche da parte del nudo proprietario – all’ordinanza di demolizione entro il termine previsto impone l’emanazione dell’atto di acquisizione del bene al patrimonio comunale, tranne il caso in cui sia stata formulata l’istanza prevista o sia stata dedotta e comprovata la non imputabilità dell’inottemperanza.