Giovedì 23 Maggio 2024

Naba con Amsa. I materiali di recupero in un’installazione

Alla Milano Design Week, NABA, Nuova Accademia di Belle Arti con AMSA (Gruppo A2A), saranno presenti con l’installazione ’I am...

Naba con Amsa. I materiali di recupero in un’installazione

Naba con Amsa. I materiali di recupero in un’installazione

Alla Milano Design Week, NABA, Nuova Accademia di Belle Arti con AMSA (Gruppo A2A), saranno presenti con l’installazione ’I am what I throw away’ all’interno della mostra-evento ’Interni’ Cross Vision per il FuoriSalone fino al 28 aprile nel Cortile d’Onore dell’Università di Milano. ll progetto, a cura di Italo Rota, compianto NABA Scientific Advisor, e Claudio Larcher, NABA Design Area Leader, con il coinvolgimento degli studenti dell’Area Design dell’Accademia, introduce l’uso di materiali di recupero e al contempo innovativi, proponendo un’esperienza immersiva che, nella sua essenzialità strutturale, trasferisce una narrazione sui principi universali di sostenibilità e sull’importanza della condivisione e incontro di diversi saperi.

Ispirata alle Living structures del designer americano Ken Isaacs - un sistema modulare, giunto al suo 50° anniversario e basato su matrici per costruire strutture viventi a basso costo, con il minimo impatto ambientale - ’I am what I throw away’ riprende proprio il concetto di matrice in architettura con l’utilizzo di materiali di recupero e, coniugando tradizione artigianale e sperimentazione industriale, rende visibili e comprensibili l’etica della circolarità dei processi e i risultati virtuosi della raccolta differenziata. Elementi comuni e trasversalmente diffusi, come un tavolo o una sedia, diventano progettazioni esemplificative delle conseguenze del consumo, mentre i profili in stampa 3D da filo riciclato rendono protagonisti i lavoratori silenziosi che popolano le metropoli del mondo.