Un anno in vacanza. Sport, arte e salute: così il tempo libero torna protagonista

Da Piacenza a Rimini offerte ecosostenibili e con la persona al centro. Ciclismo in primo piano con le tre tappe del Tour de France. Tra ciclovie, lungomari rinnovati e grandi mostre molte le opportunità.

Un anno in vacanza. Sport, arte e salute: così il tempo libero torna protagonista

Un anno in vacanza. Sport, arte e salute: così il tempo libero torna protagonista

Sempre più ecosostenibile, accessibile e con la persona al centro. E’ la vacanza 2024 in Emilia-Romagna, che archivia una stagione turistica 2023 dal segno più, con 61,8 milioni di presenze turistiche (+1,9% sul 22) e 14,5 milioni di arrivi (+6,2%) (dati Osservatorio turistico regionale elaborati da Trademark Italia).

Il 2024 per la regione sarà un anno…in sella, tra grandi eventi internazionali e cicloturismo. La bici sta diventando il mezzo ideale per andare alla scoperta dei mille volti dell’Emilia-Romagna, grazie a 9.000 km di tracciati, tra piste ciclabili e sterrati, 10 ciclovie e centinaia di bike hotel (non a caso Rimini nel 2026 ospiterà Velo-city, il summit mondiale della ciclabilità). Quest’anno, per la prima volta in oltre un secolo il Tour de France attraverserà la Regione con le prime 3 tappe: Firenze-Rimini, Cesenatico-Bologna e Piacenza-Torino, che saranno anche occasione per rendere omaggio alle glorie locali del ciclismo, da Marco Pantani al “Treno di Forlì” Ercole Baldini. E sempre in bici si potranno percorrere, per la prima volta, i nuovi lungomari rinnovati e pedonalizzati della Riviera, dal Ferrarese a Cattolica. La Regione ha stanziato 32,5 milioni di euro per 44,3 milioni di euro di interventi, con la creazione di giardini di macchia mediterranea, zone fitness attrezzate, piste ciclabili e aree con panchine e zone d’ombra.

Ma non ci sarà solo il ciclismo (con anche la tappa Riccione-Cento del Giro d’Italia ’24, tante Granfondo). Ecco la Formula E all’esordio al Misano World Circuit (13-14 aprile), che ospiterà anche le tappe di Superbike (31 maggio-2 giugno) e Moto GP (6-8 settembre), oltre al World Ducati Week (26-28 luglio). E ancora: a Imola correrà la Formula Uno (17-19 maggio), Rimini dal 24 al 28 aprile accoglierà i Campionati europei di Ginnastica artistica maschile, dal 16 al 19 maggio sarà la volta della tappa dei Beach Pro Tour “Futures”, il più importante circuito di beach volley al mondo, a Cervia, che dal 27 al 30 giugno ospiterà anche l’Open d’Italia di Golf. E ancora: dal 5 al 26 luglio i Campionati italiani di Danza sportiva 2024 a Rimini, che a settembre accoglierà anche i Mondiali di Pattinaggio artistico a rotelle. A Bologna tra il 9 e il 15 settembre torna la Coppa Davis, a Cervia si disputerà l’Ironman (20-21 settembre) e al Bacino della Standiana, nel Ravennate, si daranno battaglia le piroghe dei Campionati mondiali Dragon boat (21-22 settembre).

Anche tanta cultura nel 2024 dell’Emilia-Romagna, con eventi legati ad importanti anniversari: dai 150 anni dalla nascita di Guglielmo Marconi ai 70 anni di “Romagna Mia”, passando per le prestigiose esposizioni proposte dalle Città d’Arte. Si spazia dalla pittura (i Preraffaelliti a Forlì, Escher a Ferrara, Van Gogh a Parma, i fasti dei Farnese a Piacenza, la Biennale del Disegno a Rimini) alla fotografia (Salgado a Ravenna, Franco Fontana a Modena, “Fotografia Europea” a Reggio, Nino Migliori e Silvia Camporesi a Ferrara), passando per la ceramica e il design (Gio Ponti a Faenza, Mimmo Paladino a Bologna, Bruno Munari a Mamiano di Traversetolo).