Domenica 14 Aprile 2024

Tecnologia e digitale. We Make Future sbarca sotto le Torri

Il quartiere fieristico di Bologna ospiterà per i prossimi 3 anni la Fiera Internazionale sull’Innovazione Tecnologica e Digitale, Wmf - We Make Future. Un evento di grande successo che promuove l'internazionalizzazione del Made in Italy nel settore AI & Digital-Tech.

Da Rimini a Bologna per continuare a sognare in grande. E’ il moderno quartiere fieristico del capoluogo felsineo la destinazione scelta da Wmf - We Make Future, Fiera Internazionale sull’Innovazione Tecnologica e Digitale, da qui ai prossimi 3 anni. Un passaggio storico per l’appuntamento ideato e organizzato da Search On Media Group, in calendario a BolognaFiere dal 13 al 15 giugno, che sceglie di rimanere in Italia dopo numerose richieste di trasferimento all’estero. Una manifestazione che vanta numeri clamorosi: nella passata edizione, infatti, ha registrato oltre 60mila presenze provenienti da 89 Paesi e coinvolto 670 espositori. Ma anche l’approdo di più di 2mila tra startup e investitori e oltre un migliaio di speaker giunti da ogni angolo del globo. Il trasloco in terra emiliana rappresenta non solo una concreta opportunità di espansione a livello fieristico, grazie all’iperconnessione internazionale che contraddistingue da sempre il polo di BolognaFiere, ma pure un nuovo orizzonte di possibilità per aziende, startup, professionisti, Onp, studenti, istituzioni e, in generale, per gli attori operanti nel settore AI & Digital-Tech con una spinta particolare all’internazionalizzazione del Made in Italy innovativo. "Diamo il benvenuto ad un evento che parla di futuro tecnologico e digitale, in piena coerenza con lo sviluppo della città – commenta il presidente di BolognaFiere, Gianpiero Calzolari –. La collaborazione con Search On nasce da eventi più piccoli che abbiamo ospitato al Palazzo dei Congressi". Wmf - We Make Future è una progettualità attiva 365 giorni l’anno, sia in Italia che all’estero, con una serie di iniziative rivolte a tutti gli attori della società globale. Tra queste, oltre confine, c’è l’International Roadshow. Si tratta del progetto itinerante del Wmf inaugurato nel 2021 e che ad oggi, con tappe ed eventi satellite, ha toccato 29 stati e 5 continenti.

m. g.