Lunedì 20 Maggio 2024
LUCA RAVAGLIA
Eventi e Fiere

L’evoluzione dell’avicoltura. Il futuro tra tecnologia e genetica

In fiera torna il forum internazionale organizzato ad anni alterni con Fieravicola

Un forum dedicato al settore del pollame con particolare riferimento all’area dell’Africa e del bacino del Mediterraneo. A Macfrut torna l’appuntamento internazionale dedicato all’avicoltura promosso da Fieravicola in collaborazione con Assoavi e Unaitalia.

Tre giorni di incontri e convegni con l’obiettivo di analizzare il settore alle prese con scenari in continua evoluzione.

"Il Poultry Forum è un appuntamento internazionale che si organizza negli anni in cui non si tiene Fieravicola, fiera biennale, e consente di mantenere un contatto continuativo con il settore e con le istituzioni - dichiara il presidente di Fieravicola Renzo Piraccini - Quest’anno per di più avremo anche un focus internazionale specifico con la presenza di numerosi compratori dei paesi africani, interessati alle tecnologie, alla genetica e ai prodotti veterinari italiani".

Nelle tre giornate di eventi si affronteranno le tematiche più significative con cui si sta confrontando l’avicoltura italiana, alle prese con sfide sul fronte dell’innovazione, della normativa e della sostenibilità e soprattutto impegnata a fornire ai consumatori carni bianche e uova di alta qualità, indispensabili per una dieta nutriente, equilibrata e accessibile.

Nel corso della prima giornata di fiera, e nello specifico durante un evento in programma appunto l’8 maggio con inizio a partire dalle 15, Fabio del Bravo di Ismea presenterà uno studio realizzato con l’intento di indagare le prospettive del settore, i fattori di instabilità e la competitività sui mercati.

Dell’argomento discuteranno Gian Luca Bagnara presidente di Assoavi, Antonio Forlini presidente di Unaitalia, Domenico Brisigotti direttore generale Coop Italia e Damiano Li Vecchi direttore generale Masaf Politiche internazionali e dell’Unione Europea.

Continuando a scorrere il programma, giovedì 9 maggio una prima sessione convegnistica a partire dalle 9, approfondirà il ruolo della tecnologia e dell’innovazione, fattori chiave per affrontare le sfide in atto in termini di benessere animale e sicurezza.

Tra le tematiche in agenda ci sono le prospettive del sessaggio in ovo, le vaccinazioni e il problema delle assicurazioni.

Nella prima parte sono previsti interventi di alcune imprese del settore, seguiranno poi i contributi di Camillo Zaccarini Bonelli, direttore della direzione strumenti per la gestione del rischio IIsmea, Ugo Della Marta, direttore generale igiene e sicurezza alimenti, Luigi Polizzi direttore generale Masaf, Romano Marabelli, advisor della direzione generale dell’Organizzazione mondiale della sanità animale (Woah).

La seconda parte della giornata vedrà invece protagoniste le tematiche internazionali con un focus specifico sullo sviluppo del settore avicolo in Africa, con approfondimenti sul settore in Egitto, in Tunisia e in Senegal. Tra gli interventi sono in agenda quello di Maurizio Forte, dirigente Ice Agenzia e di Antonio Montanari, vice presidente Confindustria Assafrica & Mediterraneo, presidente Gruppo Martini.

Il terzo giorno infine, venerdì 10 maggio, sarà dedicato agli aspetti più propriamente tecnico-scientifici con focus sull’avicunicoltura italiana con le associazioni scientifiche di settore Wpsa (World’s Poultry Science Association), Sipa (Società italiana di Patologia Aviaria) e Asic (Associazione Scientifica Italiana di Coniglicoltura.