Il presidente Corrado Casoli
Il presidente Corrado Casoli

REGGIO EMILIA, CANTINE Riunite & Civ (nella foto il presidente Corrado Casoli) sperimenta l’utilizzo di tecniche bio-sostenibili nella difesa del patrimonio viticolo contro la diffusione di nuovi parassiti. Il gruppo ha messo a punto, attraverso lo staff agronomico, un piano di difesa che prevede la diffusione, in particolari zone, di insetti antagonisti che possano naturalmente contenere la proliferazione di alcuni parassiti della vite riducendo così l’impiego di fitofarmaci. Questo progetto si inserisce nell’ambito delle attività della Cooperativa di ridurre sempre di più l’impa tto ambientale della produzione delle proprie uve e, di conseguenza, dei propri prodotti esportati in tutto il mondo. Nel mese di maggio è stato infatti effettuato un primo lancio di una specie d’insetto, in questo caso parassitoide, chiamata Anagyrus pseudococci, iniziando così un percorso volto a sensibilizzare verso questa tipologia di interventi alternativi sempre più soci (la Cooperativa ne conta circa 1.700 tra Reggio Emilia e Modena). Le Cantine hanno sostenuto inoltre questa attività corrispondendo all’agricoltore il 50% dei costi degli insetti.