Luca Bonacini
Luca Bonacini

È TEMPO di vacanza per i wine lover, che sotto l’ombrellone non smettono di coltivare la passione per il vino e l’enogastronomia. Si progettano visite a cantine, si valutano le bottiglie da acquistare, ci si tiene informati sui rumors dal variegato universo enoico e ci si dedica a buone letture. Testi appena usciti o già sullo scaffale da un po’, da portare con sé per prepararsi al tour de force autunnale fatto di fiere del vino, degustazioni ed eventi, un comparto che secondo l’Osservatorio di Città del Vino e l’Università di Salerno, registra ogni anno 14 milioni di accessi tra escursioni enoturistiche e pernottamenti e un volume d’affari di 2,5 miliardi di euro. In libreria c’è l’imbarazzo della scelta, si può optare per ‘The Oxford Companion to Wine’ di Jancis Robinson edito da Oxford University Press, considerato tra i testi miliari della letteratura enologica, pubblicato nel 1994 e rieditato più volte. Uno dei più completi glossari di enologia in circolazione, con ben quattromila voci, denso di racconti, itinerari e descrizioni di vigneti e di vini del mondo.

APPROCCIO scientifico per ‘Il respiro del vino’ di Luigi Moio, tra i massimi esperti di enologia, che descrive il vino con aneddoti e nozioni attraverso i cinque sensi e un linguaggio che arriva immediatamente, anche ai neofiti. Per gli appassionati di canzoni italiane e vino c’è invece ‘Vini e vinili. Gaber & champagne’ – Arcana Editrice, il terzo volume di Maurizio Pratelli dopo i due precedenti sulle canzoni americane e inglesi abbinate ai vini del Belpaese. E se si ha voglia di narrativa, perché non leggere ‘I leoni di Sicilia’ di Stefania Auci – Casa Editrice Nord, la saga dei Florio, proprietari di una spezieria, commercianti di zolfo, armatori e infine celeberrimi produttori di Marsala, un caso editoriale, che presto sbarcherà in Francia, Germania, Olanda, Spagna e Stati Uniti. Ma il vino è anche protagonista indiscusso nella ristorazione e chi se non Giuseppe Palmieri restaurant manager dell’Osteria Francescana di Modena, al primo posto nella classifica di ‘The World’s 50 Best Restaurants 2018’, può descriverlo al meglio? Ecco allora svelati tutti i segreti della sala e della cantina di un ristorante di successo, insieme a un focus sui vini più significativi di questi ultimi anni, nel suo volume ‘Sala e Cantina’ – Artioli Editore 1899, con prefazione di Massimo Bottura.