Mercoledì 24 Aprile 2024

L’"Ingegno" di Sgarzi. Un software speciale per produrre imballaggi più sicuri e su misura

Dalle casse pieghevoli ai sistemi di condizionamento e preservazione. La digitalizzazione è il punto di forza dell’azienda emiliana. che può vantare i marchi Iwp, FitOk e la certificazione Iso 9001.

L’"Ingegno" di Sgarzi. Un software speciale per produrre imballaggi più sicuri e su misura

L’"Ingegno" di Sgarzi. Un software speciale per produrre imballaggi più sicuri e su misura

Via mare, via terra o per via aerea. All’interno di un container chiuso o su una pedana esposta alle intemperie. Qualsiasi sia l’oggetto in viaggio, imballo e protezione fanno la differenza per garantire l’arrivo a destinazione senza problemi. E’ questa la mission della Sgarzi Packing che, dal 1976, si occupa della produzione di imballaggi su misura e di logistica integrata. Con un valore aggiunto, quello della tecnologia digitale.

Sgarzi Packing, infatti, si impegna da sempre a ottimizzare ogni singola fase del processo produttivo con tanto di preziosi dati forniti al cliente attraverso il software Ingegno. Un programma ideato dalla proprietà della realtà emiliana, in collaborazione con una software house, che oggi conta su 15 diversi applicativi in continua evoluzione. E proprio attraverso uno di questi, Ingegno gestisce la produzione, realizzata con l’ausilio di macchinari della Industry 4.0, degli imballaggi.

Un deciso salto di qualità, non solo perché sono tutti su misura, ma anche per la capacità di monitorare il continuo stato di avanzamento del ciclo e rispondere in modo tempestivo a ogni richiesta della clientela nel rispetto delle tempistiche concordate.

Il passo prima? La progettazione degli imballi. Una fase curata dall’ufficio tecnico che, per ciascun cliente e in base all’oggetto da spedire e al viaggio programmato, progetta e verifica la tenuta strutturale grazie all’esclusivo programma a CAD di casse pieghevoli, casse in abete, casse in compensato fenolico, gabbie, basamenti, casse speciali, casse per fiera, sistemi di condizionamento e preservazione.

Elementi archiviati poi in un database che permette di accelerare molto le successive forniture per i clienti abituali agevolati da una serie di utili informazioni e garanzie.

La digitalizzazione significa anche trasparenza e ha portato Sgarzi Packing a ottenere la certificazione di qualità Iso 9001, mentre i marchi Iwp e FitOk attestano la qualità di progettazione/produzione e la tipologia del legno in linea con la normativa Ispm 15.

Senza dimenticare la certificazione Pefc che delinea la filiera sostenibile del legno. Ingegno è alla base della logistica integrata proposta alle aziende in outsourcing: una squadra di personale di Sgarzi Packing si sposta presso l’attività del cliente per gestire la fase di imballaggio e spedizione con una logica day by day senza sprechi di tempo e di denaro. In alternativa, con altrettanta efficienza, tutto è focalizzato in uno dei tre poli logistici di Sgarzi a Valsamoggia, dove c’è anche lo stabilimento di produzione degli imballaggi, nella sede di Anzola dell’Emilia e a Gattatico, aperto nel 2022, tutti con aree doganali. I settori a cui Sgarzi Packing dà supporto sono diversi anche in considerazione del fatto che l’azienda è collocata in un’area strategica al centro della motor valley, della packaging valley e della food valley. Spazio, quindi, alla fornitura di servizi per la spedizione di ricambi per l’automotive, trattori, mezzi movimento terra e per la preparazione delle spedizioni di macchine automatiche per il packaging e per il settore alimentare. Un raggio d’azione che va da Rimini a Parma, con qualche escursione in Lombardia e Toscana, per supportare il florido comparto produttivo dell’Emilia-Romagna. Una regione d’eccellenza che bagna le proprie radici nella dedizione, nel sacrificio, nella passione e nella tradizione. Proprio come Sgarzi Packing.