Lunedì 20 Maggio 2024
VITTORIO BELLAGAMBA
Distretti

Giuseppe Marco Litta (Bper): "Borghi, colline e spiagge: una ricchezza da sviluppare. Pieno sostegno alle aziende"

Il responsabile della Direzione Territoriale Centro Est: "Finanziamenti specifici". Prodotti ad hoc e vantaggiosi per le attività che investono sulla sostenibilità.

Giuseppe Marco Litta (Bper): "Borghi, colline e spiagge: una ricchezza da sviluppare. Pieno sostegno alle aziende"

Giuseppe Marco Litta (Bper): "Borghi, colline e spiagge: una ricchezza da sviluppare. Pieno sostegno alle aziende"

Le potenzialità del distretto turistico delle Marche sono considerevoli. Il mix che comprende il notevole patrimonio culturale, oltre alla bellezza dei paesaggi e all’unicità dell’offerta enogastronomica, costituisce un fattore competitivo estremamente importante ed è in grado di trasformarsi in un efficace sistema di offerta integrata, che può attirare l’attenzione dei vacanzieri italiani e stranieri. Il settore turistico marchigiano sta vivendo un importante fase di crescita. Per supportare adeguatamente lo sviluppo del comparto le aziende hanno bisogno di poter contare anche sull’aspetto finanziario. Le banche, in tal senso, conoscendo le potenzialità del settore turistico, stanno svolgendo un ruolo importante. L’efficacia del ruolo svolto dai distretti turistici è sottolineata da Giuseppe Marco Litta, responsabile della Direzione Territoriale Centro-Est di Bper, nonché attuale presidente dell’Abi (Associazione Bancaria Italiana) delle Marche.

"La regione Marche è caratterizzata da un entroterra appenninico e dalla fascia costiera con punti di elevata eccellenza per il settore del turismo – sottolinea Litta –. L’enogastronomia, l’arte, i borghi storici, le colline e le spiagge rappresentano vere e proprie eccellenze per i numerosi visitatori italiani e stranieri. Dal nostro punto di vista, questa è una ricchezza che va sostenuta e la nostra attenzione è massima, perché crediamo fortemente nelle capacità imprenditoriali della nostra gente. Si tratta indubbiamente di un comparto trainante e di grande supporto per il Pil regionale".

Quali sono le iniziative che avete messo in campo per supportare le aziende turistiche?

"Bper nelle Marche ha una presenza capillare e nella città di Ancona ha sede una delle dieci direzioni regionali della banca nel paese, a cui fa capo anche la regione Abruzzo. Diverse sono le iniziative a sostegno del comparto turistico servite dalle nostre oltre novanta filiali e dai nostri due centri per le imprese. Sul tema della finanza agevolata abbiamo messo a disposizione una piattaforma cerca-bandi per fare cogliere alle aziende le opportunità in essere, dai provvedimenti legislativi ai progetti collegati al Pnrr. I nostri finanziamenti specifici sono diversi: tra questi, Bper finanziamenti turismo e Bper fri finturismo, tutti accompagnati da adeguata consulenza assicurativa grazie al nostro partner UnipolSai. Garantiamo l’assistenza sui mercati internazionali e forniamo ampi servizi sul parabancario con leasing, factoring e noleggio a lungo termine. Infine, prestiamo molta attenzione alla gestione quotidiana e stagionale delle imprese ricettive con coerenti anticipazioni creditizie".

Quali sono le iniziative che intendete adottare per le aziende che basano la loro strategia sulla sostenibilità?

"Il tema della sostenibilità è rilevante in tutte le sue declinazioni. Bper attribuisce grande interesse alle imprese che perseguono tale strategia e ha dedicato loro finanziamenti con trattamenti economici coerenti. Ricordo, inoltre, che il sistema bancario nella sua interezza è considerato un driver rilevante per la realizzazione di investimenti sostenibili. In ragione di ciò gli assorbimenti di patrimonio previsti dalle norme per chi eroga finanziamenti sono di minore entità per l’assistenza finanziaria riservata a imprese green compliance. Ciò permette un accesso al credito certamente più economico e gradito".

Quali sono le prospettive di sviluppo del turismo nelle Marche dal vostro Osservatorio?

"Dopo gli anni caratterizzati da terremoto, pandemia e alluvioni, questa regione ha dimostrato grande forza ed enorme capacità di resilienza. Bper segue con grande interesse tutti i settori e i diversi distretti regionali. Riteniamo il settore turistico di primaria importanza e di grande prospettiva, perché costituisce una vera e propria vetrina per una regione che ha un’offerta di qualità e diversificata. Per diversi aspetti potremmo definire l’industria turistica marchigiana un vero e proprio traino anche per gli altri comparti".