Il nuovo drive-in vaccinale di Valmontone
Il nuovo drive-in vaccinale di Valmontone

Roma, 24 Aprile 2021 – Esteso su un’area di 20mila metri quadrati e situato all’interno di una zona parcheggio dell’Outlet di Valmontone, nella città Metropolitana di Roma, è operativo da oggi il più grande centro vaccini drive-in della Regione Lazio: il più ampio mai progettato fino ad ora in Italia.

A pieno regime può somministrare fino a 3mila dosi in 24 ore. Al momento il tetto vaccini giornaliero è di mille. Oggi, primo giorno, si sono prenotati in 800. Prime somministrazioni per Johnson & Johnson, sbloccato in settimana dopo l'ok dell'Ema. Il vaccino americano monodose è stato inoculato anche all'hub della Vela di Calatrava-Tor Vergata. Con questi due nuovi centri il Lazio conta di salire a a 40mila somministrazioni al giorno.

Un progetto finora mai realizzato

Il progetto - spiega una nota - nasce dalla collaborazione tra l'assessorato alla Salute della Regione Lazio, la ASL Roma 5 e l'Outlet di Valmontone, nello specifico Dws Group (proprietà) e Promos (società che si occupa della commercializzazione e gestione della struttura) che, oltre ad offrire lo spazio sul quale sarà costruito il centro vaccinale, stanno investendo anche i fondi necessari per le spese di realizzazione e allestimento. È stato realizzato partendo dai modelli di successo già attivi negli Stati Uniti.

L'isola vaccinale sarà il fulcro su cui si fonderà lo schema innovativo del nuovo centro vaccini: una micro struttura, composta da un container posizionato sotto una tensostruttura, dove due infermieri provvederanno alla vaccinazione simultanea di 4 auto in meno di 25 minuti, 7 giorni su 7, dalle ore 9.00 alle ore 15.30.

Il personale di accettazione, con l'aiuto di un sofisticato software che controllerà l'effettiva prenotazione e la corretta compilazione della modulistica, smisterà le auto in arrivo e le indirizzerà dal personale volontario verso il "punto di osservazione" dove saranno monitorate le condizioni dei passeggeri, senza farli scendere dall'auto, prima di procedere con la somministrazione del vaccino.

Oltre 65 i professionisti impiegati tra cui 19 medici, 30 infermieri e 16 operatori sanitari, che eserciteranno nell'area, sia nelle postazioni di primo soccorso e prima assistenza, sia nelle 7 le isole previste, che saranno in grado di gestire un flusso di 26 auto in contemporanea, arrivando ad effettuare oltre 250 somministrazioni all'ora per un totale di circa 3mila persone vaccinate al giorno. Dall'accettazione al check-out, senza mai scendere dall'auto, e in totale sicurezza, il centro potrà arrivare a coprire, negli 8 mesi di esercizio, oltre 740mila pazienti.