Restituito all'Ater il bar Moccia in via Giovanni Castano a Tor Bella Monaca
Restituito all'Ater il bar Moccia in via Giovanni Castano a Tor Bella Monaca

Roma, 12 ottobre 2021 - Sgomberato e riconsegnato all'Ater il locale, ex bar Moccia, in via Giovanni Castano a Roma. Punto di riferimento del clan, base logistica per lo spaccio, il bar era già stato chiuso e la licenza revocata a marzo ai proprietari a seguito delle indagini dei Carabinieri della Compagnia di Frascati che, nel corso del tempo, hanno accertato ''criticità per l'ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini''. Infatti, dopo la sospensione dell'attività per una settimana disposta a dicembre 2020, i carabinieri della stazione Roma Tor Bella Monaca e della compagnia di Frascati hanno continuato le attività accertando che il bar veniva "abitualmente utilizzato come base logistica e operativa per il traffico di stupefacenti e per la pianificazione del controllo del territorio da parte delle organizzazioni criminali che operano nel quartiere''. Oggi la simbolica rimozione dell'insegna Moccia dal bar e la restituzione del locale all'Ater.

Liberato l’appartamento occupato abusivamente alla Torre 50

Due gli interventi da parte della polizia locale nel quartiere di Tor Bella Monaca, per riacquisire alcuni immobili di proprietà Ater. Gli agenti delle Unità Spe (Sicurezza Pubblica ed Emergenziale) e del Gssu (Gruppo Sicurezza Sociale Urbana), con la collaborazione del VI Gruppo Torri, hanno liberato un altro appartamento occupato irregolarmente in una delle quattro Torri di via Santa Rita da Cascia. Si tratta, nello specifico, dell'interno 56, l'unico a non essere stato sgomberato durante il blitz del 17 settembre scorso. Questo intervento fa seguito alle operazioni eseguite alcune settimane fa nella stessa zona. In contemporanea i caschi bianchi, coordinati dal vice comandante Stefano Napoli e dal dirigente del VI Gruppo Torri, Marco Alia, hanno fornito fornendo supporto all'Azienda territoriale per l'edilizia residenziale pubblica all’intervento di rimozione dell’insegna al bar Moccia. Sul posto, oltre al personale Ater, Carabinieri e Polizia.

Sceglieranno i cittadini la nuova destinazione da dare ai locali liberati

Stamattina i Carabinieri hanno rimosso l'insegna del Bar Moccia a Tor Bella Monaca. Via un simbolo dello spaccio e della criminalità organizzata. Grazie agli uffici della Regione Lazio e ad Ater che in tutta Roma sta lavorando per ripristinare la legalità e le regole. Ora, come abbiamo fatto con le ville confiscate ai Casamonica alla Romanina, anche questi locali ospiteranno cultura e servizi'. Così su Facebook il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

“Prosegue l'impegno delle istituzioni e delle forze dell'ordine per il contrasto all'abusivismo e il ripristino della legalità nei complessi di edilizia residenziale pubblica a Roma - ha aggiunto Massimiliano Valeriani, assessore alle Politiche abitative - Ora verrà avviata una consultazione pubblica con i residenti e le associazioni locali per decidere la destinazione di questi locali restituiti alla comunità di Tor Bella Monaca”.